DichiarazioniFormula 1

Leclerc: “Un anno per adattarmi alla Ferrari”

Il pilota monegasco dichiara di aver impiegato circa un anno per ambientarsi alla Rossa di Maranello, nel quale ha capito diverse cose ed è cresciuto molto

Charles Leclerc afferma di aver avuto bisogno di quasi tutta la stagione 2019 per sentirsi a proprio agio all’interno della Ferrari

Le difficoltà che Carlos Sainz ha dovuto affrontare all’inizio del 2021 in Ferrari sono state confermate da Charles Leclerc. Il pilota monegasco nel suo anno di debutto ha vinto due gare, mentre il pilota spagnolo è davanti al suo compagno di squadra nel Mondiale Piloti. Adattarsi a qualsiasi team è difficile, a maggior ragione quando si parla di top team come la Ferrari, una squadra tanto speciale quanto unica.

“Mi sento più a mio agio rispetto all’inizio, ho dovuto imparare tante cose, anche se dall’esterno sembrava che tutto fosse semplice. Ci è voluto quasi un anno per adattarmi al modo in cui lavora un top team. Ho impiegato quasi un anno per capire le dinamiche della squadra, come si risolvono i problemi e come si reagisce a essi dichiara Leclerc.

UNA SITUAZIONE ANALOGA TRA SAINZ E IL MONEGASCO

Il pilota monegasco nel 2019 ha vinto due gare e ha superato Sebastian Vettel nel Mondiale Piloti, una situazione che ricorda quella attuale di Carlos Sainz, che ha conquistato il primo podio con la Ferrari e che supera di tre punti Charles Leclerc nel Mondiale. Occorre ricordare che il pilota monegasco prima del suo approdo in Ferrari ha gareggiato soltanto con l’Alfa Romeo, mentre il pilota spagnolo nonostante la sua giovane età, si è già adattato in tre delle squadre più grandi e di maggior successo nella storia della Formula 1.

Ho impiegato molto tempo per adattarmi, è vero, ma è stato molto interessante tutto ciò. Ho imparato diverse cose con il tempo. Quando riesci ad applicare ciò che impari ti senti soddisfatto, perché hai una migliore comprensione di come funziona tutto e senti di avere il controllo di tutto. Ciò ti permette anche di crescere ulteriormente” conclude così il pilota monegasco.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.