Analisi della redazioneFormula 1

Rinnovo Hamilton-Mercedes, diritto di veto sì o no?

Gli ultimi rumors sul contratto del sette volte campione del mondo britannico con il team di Stoccarda parlano di un accordo biennale con tanto di veto sul teammate. Se così fosse cosa significherebbe?

Diritto di veto sul compagno di squadra, questa l’ultima indiscrezione in merito alle condizioni nel rinnovo di Lewis Hamilton con la Mercedes.

Conferme sul rinnovo tra Lewis Hamilton e la Mercedes tardano ancora ad arrivare. Ma non mancano certamente indiscrezioni a riguardo, l’ultima lanciata dal campione del mondo di Formula 1 Damon Hill. Tante le – presunte – motivazioni che fino a questo momento hanno cercato di spiegare il perché di tale indugio: dalla lunghezza del contratto alla questione economica. Ora questo rumor rilanciato – in maniera ironica – dall’ex pilota britannico in cui si suppone che Hamilton abbia firmato un accordo biennale comprendente un diritto di veto sul compagno di squadra.

In realtà girano varie versioni riguardanti questo, come riportato anche dal Corriere. Infatti secondo alcuni, il contratto non sarebbe un biennale ma un annuale con opzione per il secondo (a favore del team). Mentre secondo SoyMotor il diritto di veto sarebbe invece una clausola inventata utile solo ad aumentare hype intorno al rinnovo.

E SE COSÌ FOSSE?

Supponendo invece che il rumor sia veritiero Lewis Hamilton avrebbe tra le mani uno strumento importante: il diritto di veto sul compagno di squadra gli permetterebbe di decidere chi avere accanto a sé. Questo avrebbe un valore non tanto nel 2021, visto che ormai tutte le pedine sono posizionate, ma certamente nel 2022. Alla fine dell’anno infatti scadranno i contratti sia di Valtteri Bottas che di George Russell, e in molti hanno già delineato il futuro in Mercedes dell’inglese. D’altronde il pilota di King’s Lynn ha già ampiamente dimostrato nel GP di Sakhir di meritarsi quel sedile.

Ma se il veto di Hamilton fosse realtà, dobbiamo immaginarci che difficilmente il sette volte campione del mondo voglia affiancarsi a un giovane di talento che potrebbe sicuramente creargli più problemi rispetto al finlandese. E in questo senso i precedenti con Fernando Alonso e con Nico Rosberg hanno lasciato un’importante lezione al britannico. Il 2 marzo verrà presentata ufficialmente la Mercedes W12 e per allora la questione del rinnovo sarà – presumibilmente – sciolta, e con ciò anche tutti i dubbi inerenti.

Silvia Quaresima

Il mio amore per la Formula 1 é sempre stato lì con me, fin da quando ho ricordo delle vittorie di Michael in rosso. Ma con il tempo è cresciuto così tanto che ora c’è voglia di esserne parte e di raccontarla.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.