DichiarazioniFormula 1

Ricciardo: “McLaren non sono stato all’altezza”

L’australiano riconosce la mancanza di performance e fissa l’obiettivo per la seconda parte di stagione. Riuscirà a tener fede alle promesse fatte?

Ricciardo traccia un bilancio della sua prima parte di stagione, la seconda con McLaren, e punta ad un podio prima della fine dell’anno

Non ha mai trovato davvero feeling con la sua monoposto e il cambio regolamentare sembra non aver facilitato le cose. Daniel Ricciardo fatica a trovare la performance che lui e la McLaren si aspettavano al momento della firma sul contratto. Nonostante i 47 punti in classifica che lo separano da Lando Norris, l’australiano continua a lavorare duramente per tornare a competere ad alti livelli.

Nei giorni scorsi, inoltre, ha smentito le voci che lo vedevano lontano dal team di Woking, annunciando di fatto la sua permanenza fino alla scadenza dell’accordo fissata per il 2023. Il rendimento di Daniel in queste prime undici gare è stato nettamente sotto le aspettative, come affermato da lui stesso a Express Sport: “Sono solo realista, finora non ci sono stati segnali forti”. Tuttavia nell’ultima gara in Austria è riuscito comunque a totalizzare almeno due punti grazie al nono posto finale.

Daniel: “L’obiettivo è tornare tra i primi sei e se arriva un podio…”

Nonostante il suo scarso feeling con la MCL35M prima e la MCL36 poi, “The Honey Badger” nel 2021 è comunque riuscito a portare a casa una vittoria. Anche se rimane l’unico acuto da quando veste la tuta color papaya, quel trionfo lo ha aiutato parecchio: “Non credo che nessuno avrebbe previsto che avrei vinto una gara l’anno scorso. Questo l’ha resa una cosa davvero bella, perché mi ha ricordato che tutto è possibile“.

Il vincitore dell’ultimo Gran Premio d’Italia fissa l’obiettivo per le restanti undici gare: “Chiaramente più sarò avanti, più sarò felice del risultato. Il target è quello di arrivare a essere costantemente tra i primi sei ogni weekend”. Magari tornare anche a respirare l’aria del podio che, Italia a parte, gli manca da Imola 2020: “Certo, tornare in top tre sarebbe bellissimo“. Fondamentale ritrovarsi anche per McLaren che ha bisogno dei suoi punti nella lotta per la conquista del quarto posto nel Mondiale Costruttori. La situazione al momento vede il team inglese appaiato all’Alpine a quota 81 punti.

Martina Luraghi

Martina Luraghi

Amante dello sport: a primeggiare sono ovviamente i motori, ma anche il calcio e un pizzico di tennis. Tra gli altri interessi spiccano la musica e tutto ciò che riguarda il Giappone, da cui nasce la mia voglia di viaggiare. Il mio grande obbiettivo è far diventare la mia passione un vero e proprio lavoro, arrivando a girare per i paddock di tutto il Mondiale di Formula 1. "Believe it." è da sempre il mio motto che rispecchia il mio carattere ambizioso e la determinazione che ho nel raggiungere i miei sogni. Può sembrare banale, ma voglio svegliarmi la mattina essendo felice perchè faccio quello che amo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.