Formula 1Mercato Piloti F1

Ricciardo, futuro in Mercedes: eloquente il commento di Russell

A due gare dal termine della stagione, si torna a discutere sul destino del pilota australiano

Sono ancora ignote le sorti del trentatreenne di Perth per il prossimo anno, ma si intravede una luce in fondo al tunnel

Sono passati dodici anni dal debutto di Daniel Ricciardo in Formula 1. Da allora, tra gloriose ascese e tumultuosi scossoni, la sua carriera è proseguita in modo spesso tormentato. Come dimostrano anche gli spostamenti, avvenuti in pochi anni, tra ben tre scuderie. Oggi, il pilota australiano rischia di non avere un sedile per il prossimo anno. Ancor peggio: Ricciardo potrebbe rimanere fuori dalla Formula 1, se non fossero vere le voci che lo vorrebbero in Mercedes o in Red Bull.

Tramontate le speranze di restare nella categoria regina in quanto pilota titolare, gli sforzi di Ricciardo sono convogliati nel trovare un ruolo come pilota di riserva in uno dei top team. “Posso dire con certezza che non sarò dietro un volante il prossimo anno.” afferma Ricciardo. “Ma voglio ancora far parte dello sport. E voglio lavorare con un team ancora con l’ambizione di ritornare in griglia nel 2024. Sento che un po’ di tempo lontano dalle gare mi farà bene. E poi proverò a ricostruire qualcosa per il 2024. Non ho ancora finito, ma per ora le cose saranno diverse“.


Il pilota stesso ha confermato di essere in trattativa con diverse scuderie. Eppure, sembra irremovibile nella sua unica richiesta: “Sto parlando con dei team. Ma voglio ancora avere ancora un’opportunità per tornare nel 2024“. Interrogato riguardo alla possibilità di vederlo nella squadra Mercedes dal prossimo anno, Ricciardo ammette sibillino: “C’è abbastanza. C’è abbastanza da rendermi interessato“.

RICCIARDO IN MERCEDES: PARLA RUSSELL

Quasi più eloquente è stato il commento che ha dato George Russell sulla questione. Il ventiquattrenne, al suo primo anno a Brackley, lascia intendere che la squadra sarebbe entusiasta nell’accogliere Daniel Ricciardo. E sembrerebbe quasi voler dire che, ad ora, la decisione stia soltanto nelle mani dell’australiano: “Sarebbe interessante. Ci piacerebbe vedere una cosa del genere. Sta a Daniel scegliere che cosa vuole nel suo futuro” dichiara infatti.

In effetti, non è un segreto che la Mercedes si ritrovi a corto di piloti di riserva. Dopo la promozione di Nyck de Vries a pilota AlphaTauri per il prossimo anno, e il recente annuncio di Stoffel Vandoorne, che diventerà pilota di riserva per Aston Martin. Sarebbe dunque una buona opportunità per la scuderia tedesca, quella di acquistare Daniel Ricciardo. Eppure, la certezza che Ricciardo vorrebbe, di tornare a correre nel 2024, potrebbe star rendendo difficili le cose.


Senza dubbio gli ultimi due anni sono stati abbastanza difficili.” afferma l’australiano, parlando dei vantaggi di un anno sabbatico. “Specialmente quando dai tanto, ma l’impegno non viene ripagato. Questa cosa ti butta giù. Capisco il valore che può avere una lunga pausa. Fare un passo indietro ti offre prospettive diverse. Per come sono organizzate, le stagioni sono senza riposo. Non hai mai un’occasione per ricaricarti. Ognuno è diverso, ma credo fermamente che per me sarà una benedizione nascosta per me. Facendo di meno, otterrò di più” conclude.

Alessia Verde

Di Napoli, classe 2002. Studentessa di Lettere Classiche all'Università Federico II. Innamorata follemente della Rossa. Con la Formula 1 è stato amore a prima vista, e nulla riesce a emozionarmi come fa lei. Ma ciò che mi emoziona di più è potervela raccontare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button