Formula 1Gran Premio Giappone

Renault squalificata dal GP del Giappone

Una clamorosa ultim’ora scuote duramente la scuderia francese: Ricciardo e Hulkenberg si vedono azzerare i punti guadagnati a Suzuka

Il ricorso della Racing Point sembrerebbe aver portato a importanti conseguenze per la scuderia Renault, accusata di irregolarità dai colleghi britannici

Secondo quanto dichiarato dalla FIA sul sito ufficiale, Renault è stata squalificata dal GP del Giappone.
La Federazione ha infatti accolto il reclamo deglli avversari della Racing Point.
A Suzuka, la scuderia di Ricciardo e Hulkenberg si sarebbe avvalsa di un sistema di frenata assistito che ha modificato il bilanciamento dei freni, violando in questo modo gli Articoli 11.1.3, 11.1.4 e 8.6.3  del regolamento tecnico. Questo vieterebbe infatti l’utilizzo di dispositivi volti ad alterare il bilanciamento dei freni, in quanto “I cambiamenti del sistema di frenata possono essere effettuati eslcusivamente dal pilota attraverso un input fisico; i controlli di guida possono essere influenzati solo dalle azioni del pilota“.

LE ACCUSE DI RACING POINT

Gli uomini di Racing Point avevano tentato di dimostrare l’irregolarità di Renault con alcune immagini dell’onboard camera della scuderia francese, in cui si vedrebbero comparire sul volante i dati relativi al bilanciameno dei freni, senza che il pilota schiacci alcun tasto. Hanno così ipotizzato che tale operazione sia stata preprogrammata.

A queste accuse la Renault aveva risposto sottolineando che nessun sistema di frenata illecito fosse da loro impiegato e che non ci fosse alcuna prova effettiva contro la loro condotta.

LA DECISIONE FINALE DELLA FIA SU RENAULT E IL NUOVO ORDINE D’ARRIVO

Nel documento pubblicato dalla FIA si evince che il sistema di controllo incriminato di Renault è conforme al regolamento tecnico. E ciò “Nonostante Renault abbia sfruttato alcune ambiguità del regolamento a proprio favore“.
I Giudici di gara hanno però riconosciuto come questo stesso sistema di Renault rappresenti un ausilio per il pilota, risparmiandogli numerosi aggiustamenti e manovre nel corso del giro.
Tale sistema rappresenterebbe dunque un sostituto delle abilità e dei riflessi di chi guida la monoposto.

Squalificati entrambi i piloti Renault, i 9 punti da questi raccolti a Suzuka (Ricciardo sesto e Hulkenberg decimo, ndr) si azzerano e la posizone in griglia ne risulta modificata. Come riporta news.com.au, ottengono la decima e la nona posizione, rispettivamente, Kvyat con Toro Rosso e Stroll con Racing Point. Leclerc sale in sesta posizione, Gasly in settima e Perez in ottava.

Pubblicità

Erika Mauri

Metà brianzola e metà romana, sono laureata in Lingue e attualmente studentessa magistrale di Linguistica applicata nella capitale; da sempre amo scrivere e lavorare con la lingua italiana in tutte le sue forme. Mi definisco una persona dinamica, intraprendente, coraggiosa e amante delle sfide, faccio della mia capacità organizzativa e del problem solving due delle mie qualità migliori, insieme alla facilità di collaborare con altri in gruppo e a un pizzico di anticonformismo. Amo viaggiare e sono appassionata di tecnologia, cinema, musica, lettura e, ovviamente, di Formula 1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button