DichiarazioniFormula 1Gran Premio Belgio

Renault: l’obiettivo è quello di ottenere buoni risultati

Ricciardo e Hulkenberg spiegano che la pausa estiva è arrivata al momento giusto e che ora sono pronti più che mai per riscattarsi

Renault ritorna con le batterie cariche dopo la pausa estiva. Dopo una prima metà della stagione deludente, l’obiettivo è quello di riguadagnare terreno e ottenere buoni risultati da Spa-Francorchamps

Nico Hulkenberg a riguardo ha dichiarato: “Spa è uno dei miei circuiti preferiti di Formula 1. Tutto in questo posto è così speciale: lo scenario nella foresta, il tempo imprevedibile, l’impressionante combinazione di curve, contribuiscono a creare una grande atmosfera. Spa è nota per i suoi cambi direzionali e le curve veloci, perciò è davvero emozionante quando percorri un giro e attraversi Eau Rouge, Pouhon e Blanchimont ad alta velocità. Penso che Spa si adatti al mio stile di guida e con la Renault vogliamo avere prestazioni solide questo fine settimana per iniziare questa seconda metà della stagione con il piede giusto. Il giro è lungo e molte cose devono essere fatte bene”.

“Può essere difficile trovare l’equilibrio adeguato, si ha bisogno di un elevato carico aerodinamico in alcune delle curve, assicurandosi però di non smettere di avere una grande velocità in rettilineo. Le condizioni meteo a Spa sono una grande incognita, in quanto una parte del circuito può essere asciutta e l’altra bagnata, perciò può succedere di tutto e dobbiamo saper cogliere ogni opportunità. La pausa è arrivata al momento giusto per noi dopo un luglio deludente. Sappiamo che in questa stagione siamo stati finora al di sotto delle nostre aspettative e sta a noi assicurarci di recuperare per il resto dell’anno. Mi sono rilassato un po’, ho ricaricato le batterie su una nave in Croazia, ma ora è tempo di tornare sul ring, e sono pronto per questa sfida. Queste due gare consecutive sono decisive per la nostra stagione” ha così concluso il tedesco della Renault.

Spa è amata dalla maggior parte dei piloti

Daniel Ricciardo invece ha affermato: “Penso che la maggior parte dei piloti adorino gareggiare a Spa. E’ un posto così bello e una pista con tanta storia. Ho ottenuti buoni risultati lì: una vittoria nel 2014 e podi nel 2016 e 2017. Il giro è lungo, il più lungo dell’anno, quindi se commetti un errore, sai che puoi recuperare. Si devono fare molte curve. Naturalmente amiamo tutti fare l’Eau Rouge, è una curva affascinante, ma mi piace anche il secondo settore e i suoi cambi di direzione. Il Pouhon è veloce ed è probabilmente una delle curve che mi piacciono di più del calendario. Devi essere abbastanza coraggioso, andando a 280 chilometri all’ora in settima”.

“E’ una bella sensazione, specialmente in qualifica. Questa stagione è stata una sfida, non possiamo nasconderlo. Ha avuto cose positive e negative, quindi la pausa estiva ci voleva. E’ stato bello avere un po’ di tempo libero, passare le vacanze a Los Angeles e non pensare troppo alle gare. Sia io che il team torniamo da queste vacanze più motivati che mai. Il nostro obiettivo è quello di avere una buona seconda parte di stagione per riguadagnare terreno con i nostri avversari. So che possiamo farcela, abbiamo solo bisogno di ottenere buoni risultati” ha così concluso l’australiano della Renault.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio