DichiarazioniFormula 1

Porpoising? Secondo Marko in Austria ci sarà da soffrire

Il superconsulente dei bibitari ha pronosticato un ritorno del fastidioso saltellamento durante il weekend di Spielberg

La scuderia leader del mondiale torna a casa da superfavorita, anche alla luce della completa sparizione della problematica aerodinamica

Secondo Helmut Marko, consigliere del patron Red Bull, sia Mercedes che Ferrari dovranno lottare contro il porpoising questo fine settimana, che vedrà il campionato di Formula 1 fare tappa al Red Bull Ring. L’austriaco si è detto convinto del fatto che la scuderia di Milton Keynes sarà avvantaggiata per questo Gran Premio, sia per la soluzione trovata al saltellamento che per la marea arancione che invaderà la Stiria.

Quello controllato da Red Bull è un circuito dove la velocità massima è molto importante nel primo settore, grazie alla presenza dei lunghi rettilinei che lo caratterizzano. Secondo le analisi dei bibitari, il porpoising tornerà a farsi vedere, dopo la relativa “calma” di Silverstone, alla luce delle peculiarità della pista. Mercedes e Ferrari, è il pronostico di Marko, ne soffriranno ancora. Dunque, i due team dovranno sacrificare qualche decimo di prestazione per fare fronte al problema, avvantaggiando la squadra di casa.

“Max avrà il supporto di tutta la marea arancione e questo lo renderà ancora più forte. Dobbiamo assicurarci che l’entusiasmo non lo coinvolga troppo, in modo che possa riposare per la gara. Penso anche che le altre squadre avranno più problemi di porpoising su questo circuito”, ha spiegato Marko in un’intervista al quotidiano austriaco Kronen Zeitung.

IL PORPOISING CONSEGNERÀ LA VITTORIA AL #1?

“I nostri rivali dovranno alzare un po’ le loro vetture, noi non avremo problemi in tal senso. Si tratta di un circuito unico, posto in mezzo a una valle, ed è in cima alla lista delle preferenze dei piloti. Adorano la sfida posta dal circuito, l’ospitalità e chiaramente la Schnitzel, a parte Lewis dato che è vegano, ha chiosato scherzosamente l’ex pilota austriaco, riferendosi alla classica cotoletta viennese.

La Red Bull ha vinto tre degli ultimi quattro Gran Premi d’Austria con Verstappen, con le vittorie del 2019 e del 2021 targate Honda. Inoltre, non bisogna dimenticare il trionfo dell’olandese nel corso del Gran Premio di Stiria del 2021. Alla luce di ciò, il superconsulente ha voluto ringraziare, per il buon lavoro portato avanti, gli uomini della fabbrica di Sakura.

“Non dobbiamo dimenticare che il motore è la parte più importante delle nostre prestazioni. Honda ha saputo costruire un motore che funziona bene sui circuiti ad alta quota. Inoltre, la nostra prima vittoria insieme a loro è stata in Austria tre anni fa, ha concluso Marko.

Amedeo Barbagallo

Studente catanese di Filosofia con la passione per la scrittura, l’arbitraggio e la Formula 1. Autore del libro "I ragazzi che salvarono il mondo" (Santelli, 2020).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.