Formula 1

Pascal Wehrlein, la Mercedes e quella pazza voglia di Formula 1

Pascal-Wehrlein-la-mercedes-e-quella-pazza-voglia-di-formula-1

Quello di Pascal Wehrlein sembra essere uno dei nomi più interessanti che girano in Formula 1. Dopo il suo debutto in monoposto nel 2010 e il titolo di campione della ADAC Formula Master nel 2011, dopo essere stato il miglior esordiente nella Formula 3 con dieci podi e una vittoria nel 2012, nella stagione 2013 si è accasato nel Mondiale DTM ad appena 19 anni, diventando così il pilota più giovane ad aver esordito nella Categoria. Proprio i suoi buoni risultati, hanno convinto la Mercedes, lo scorso settembre, a dare l’annuncio che il 20enne sia stato promosso a pilota di riserva della scuderia tedesca. Il primo assaggio di Formula 1 è avvenuto nei test di Abu Dhabi, quelli che si sono svolti sulla pista di Yas Marina, nei giorni successivi all’ultima gara della stagione, chiusi con il miglior tempo assoluto.

Per il giovane Wehrlein è stato lo stesso Toto Wolff a escludere una stagione in GP2, mentre si fa più concreta la possibilità di vederlo in pista nel ruolo di pilota del venerdì per qualche team cliente della Mercedes, ossia Williams, Lotus o Force India. «Voglio essere in Formula 1 il prima possibile. Nel mio futuro, lavorare per un team che non ha nulla a che fare con il mondo Mercedes non è un’opzione plausibile ed ecco perché, se ci fosse la possibilità di fare esperienza in un team cliente, sarebbe già una grande occasione – ha evidenziato il 20enne in occasione dell’intervista rilasciata al Schwabische Zeitung – Non so se farò un doppio programma o se mi concentrerò solo su una cosa. Non mi piacerebbe correre solo in DTM».

Nonostante la giovane età, Wehrlein ha lanciato un messaggio chiaro ai vertici Mercedes e ora bisognerà capire chi, in cambio di possibili sconti, sia pronto a far girare il 20enne nelle libere.

Topics
Pubblicità

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 32 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button