DichiarazioniFormula 1

Paddy Lowe esalta Hamilton: “Costruire con un team è segno di intelligenza”

L’ex direttore esecutivo del team Mercedes ha voluto sottolineare il talento del neo sette volte campione del Mondo

Paddy Lowe ha attivamente contribuito ai primi successi della Mercedes e di Lewis Hamilton, aprendo un’era ancora che sembra ben lontana dal chiudersi

Paddy Lowe ha voluto elogiare la carriera di Lewis Hamilton, fresco vincitore del settimo titolo Mondiale in Formula 1. Lowe è stato direttore esecutivo del team Mercedes dal 2013 al 2017, contribuendo a molti dei successi della scuderia tedesca. Nel 2017 inizia la sua avventura in Williams che si rivelerà fallimentare chiudendosi solo due anni più tardi.

L’ex Mercedes ha rimarcato il lavoro impressionante svolto da Hamilton durante l’ultimo weekend in Turchia. L’anglo-caraibico ha vinto in rimonta una gara che dopo i primi giri non lo vedeva sicuramente come favorito, gestendo al meglio gli pneumatici intermedi indossati dalla sua W11 in quel momento.

“Parlando della gara (l’ultima ndr.) era abbastanza chiaro che ha fatto la differenza con quella macchina. Sì, è su una buona macchina, ma se lo paragoni ai suoi compagni di squadra e lo paragoni agli errori di tanti altri grandi piloti in quella gara, allora ha fatto una prestazione perfetta, ha dichiarato Lowe a Motorsport.com

HAMILTON, UN TALENTO CHE VA OLTRE LA PISTA

Lowe ha voluto sottolineare come la sola forza di una vettura possa portare un pilota a diventare il più vincente di sempre: “Se prendi la sua intera carriera fino ad ora e sette campionati del Mondo, allora devi inserire l’enorme contributo dato ai team nel realizzare grandi macchine. Ma poi se hai un pilota di spicco come Lewis che, in quattordici stagioni ha ottenuto sette Mondiali, allora dipende dalla sua guida.”

“Puoi guardare campionati individuali e dire: ‘Ok, quello è stato facile per lui’. Ma non sono stati tutti facili. E entrano in gioco altri fattori, come la resistenza, la coerenza. Ci sono molti grandi piloti che potresti dire aver dato un contributo importante con il proprio talento e con questo hanno vinto campionati.. Ma per vincerne sette richiede una costanza e una resistenza molto speciali”.

Per l’ex Mercedes la resistenza mentale è uno degli aspetti fondamentali per rimanere al vertice per anni: “Nessuno di loro ha avuto la persistenza di rimanere lì e continuare a lavorare anno dopo anno per vincere più campionati ed è proprio questo che distingue Lewis. Ha fatto grandi, grandi sacrifici per farlo. Sacrifici personali in termini di scelte di vita, per dedicarsi davvero alla sua carriera in Formula 1.”


 

UNA CARRIERA SEGNATA DA SCELTE COERENTI

“La gente dice che ha vinto tutte quelle gare solo grazie Mercedes e che in una carriera di quattordici anni, ha guidato solo per due squadre. Bene, analizzalo. C’è una storia a riguardo della coerenza, la lealtà e la gestione delle relazioni.”

“Rimani nella stessa squadra e costruisci insieme le prestazioni, è così che si creare. E questo richiede che tu mantenga le relazioni, tanto quanto qualsiasi altra cosa. Quindi anche questo fa parte del pacchetto di fornire così tanto successo di lunga data”.

Samuele Fassino

Mi chiamo Samuele, ho 19 anni. Sono un grande appassionato di motori, specie di Formula 1 nella quale spero di lavorare un giorno. Oltre ai motori le mie passioni si estendono al calcio ed alla filosofia anche se, più in generale, mi piace tenermi informato su qualsiasi tema. Sono molto determinato e cerco sempre ottenere il massimo da ogni situazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio