Curiosità dalla F1DichiarazioniFormula 1

Nasce McLaren Racing Engage

A Woking è nato un programma mirato a diversificare i talenti nel motorsport

Il team inglese ha avviato un programma per favorire l’ingresso nel mondo delle corse di giovani meritevoli e menti brillanti

La McLaren sta aprendo la porta verso un’alleanza strategica con quattro partner esperti per portare avanti un programma di iniziative collaborative per diversificare i talenti nel motorsport. I quattro partner nello specifico sono: Women’s Engineering Society (WES); EqualEngineers; Il Trust Smallpeice, e Creative Access.

L’alleanza, nota come McLaren Racing Engage, farà procedere il programma di diversità, uguaglianza e inclusione del team come parte del suo più ampio programma di sostenibilità, incluso il suo impegno per la piattaforma WeRaceAsOne della Formula 1.

L’alleanza avrà molteplici scopi: promuovere STEM e Formula 1 come un mondo accessibile a gruppi sottorappresentati e svantaggiati, promuovere una cultura diversificata e inclusiva all’interno dei gruppi di lavoro e delle comunità McLaren fornendo accessibilità ai giovani e ai gruppi sottorappresentati, infine introdurre un cambiamento significativo e duraturo per la McLaren Racing e per la Formula 1 come sport e industria.

La McLaren Racing Engage sarà la prima nel paddock che unirà diversi partner per migliorare significativamente la diversità e l’inclusione in tutto il settore e per ispirare le future generazioni di talenti. L’alleanza gestirà un programma di iniziative su più anni, accessibile a tutti investendo nell’istruzione e nella formazione di base attraverso varie iniziative STEM, finanziamenti e programmi di tutoraggio.

PER BRAWN POSITIVO LASCIAR SPAZIO AI GIOVANI APPASSIONATI

“McLaren Racing è alimentata da un’innovazione coraggiosa, ma l’innovazione coraggiosa si basa sulla diversità di pensiero ed esperienza a tutti i livelli e funzioni, che riflette i nostri fan, i nostri partner e le nostre comunità. Investendo in talenti di base attraverso queste iniziative STEM, tutoraggio e programmi di sviluppo inclusivo, miriamo a ispirare le future generazioni di talenti alimentando la loro passione per l’ingegneria e la Formula 1″, afferma Zak Brown, CEO della McLaren.

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, sono un ragazzo molisano e studio chimica all'università di Padova. Dal 2018 scrivo per F1World, cercando di trasmettere la mia passione per la Formula 1 in tutti i miei articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.