Formula 1Gran Premio Italia

Monza e Imola a rischio cancellazione dal 2025?

Una fase non facile da gestire, a confermarlo è stato il Presidente dell’Automobile Club d’Italia nelle ultime ore

Monza e Imola a rischio cancellazione nel calendario a partire dal 2025? A diramare l’allarme è stato il Presidente ACI, Angelo Sticchi Damiani

Monza e Imola a rischio? Con una Formula 1 sempre più richiesta da vari paesi come USA, Kuwait e i paesi Arabi, le tappe italiane sono a rischio esclusione. Molti i problemi attorno ai circuiti nostrani, che hanno bisogno di risolvere le proprie problematiche nel minor tempo possibile e tentare un prolungamento del contratto. Chiare  le parole del presidente ACI Angelo Sticchi Damiani, che chiede supporto per continuare la presenza di Monza e Imola nel calendario di Formula 1.

ACI da sola non ce la fa, serve il supporto di tutti se vogliamo salvare i GP in Italia. Abbiamo un contratto sino al 2025, dopo è tutto da definire” ha dichiarato. I lavori per l’autodromo di Monza dovevano già essere in fase conclusiva, ma tra la burocrazia e la pandemia, il piano di ripristino è stato slittato, creando grosse problematiche. Dopo la cancellazione dei Gran Premi sia in Francia che in Germania, L’Italia diventa l’osservato speciale: riuscirà a rimanere presente anche nei prossimi anni?

Damiani: “contiamo su lavori imminenti per Monza “

“Presenteremo a breve i progetti sui sottopassi e lo studio di fattibilità per le tribune e l’area paddock” ha dichiarato – ” i tempi non dipendono da noi. Appena avremo il via libera procederemo con le gare di appalto o se ci sarà un commissario per sveltire i tempi . Servono dei mesi di duro lavoro, se l’azienda che dovesse vincere l’appalto mi garantisce che prima del GP di settembre sarà tutto in ordine, darò il via, altrimenti preferisco aspettare tre mesi in più ma essere sicuro che le cose siano fatte a regola d’arte”.

Il lavoro del presidente ACI è stato senza dubbio di prestigio, sin dal suo ingresso nel 2016. Ha lottato e ottenuto il prolungamento del contatto per il GP di Monza e Imola. Ora c’è bisogno di lavori immediati per far rimanere l’Italia presente all’interno della Formula 1 e continuare questo grande legame con la classe Regina del Motorsport: “Io mi auguro che Domenicali, in quanto presidente Liberty Media, veda che ci siamo mossi e che c’è l’impegno a voler fare i lavori richiesti per garantire all’Italia delle gare con i requisiti richiesti a livello internazionale”

Valeria Caravella

La formula 1 è sempre stata una costante nella mia vita, sin da quando la guardavo a cavalcioni sulle gambe del mio papà. Ad oggi c'è la sto mettendo tutta per rendere la mia passione, il mio lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio