Mercedes, Wolff: «Vettel mancherà alla Red Bull. È uno dei migliori»

toto-wolff-2014

Quando mancano appena quattro giorni alla prima sessione di prove libere invernali a Jerez de la Frontera, il boss della Mercedes, dopo il dominio del 2014, ha provato a fare il punto della situazione su quello che il Mondiale 2015 potrebbe portarci. Quello del team di Brackley è stato un vero e proprio trionfo che è iniziato alla gara inaugurale, in Australia, e che ha portato in tascoccia alla Mercedes 16 vittorie e 18 pole in 19 Gran Premi. Anche se i pronostici dalla vigilia premiano le Frecce d’Argento, Toto Wolff si è mostrato molto più realista: «Sarà difficile battere i nostri record del 2104. Vincere 16 gare su 19 non è poi così normale e avere la pretesa di ripetersi sarebbe presuntuoso», ha sottolineato il boss della Mercedes ai colleghi di a Sport Bild.

Gli avversari? Williams e Red Bull in primis mentre ben più spacciata appare la Ferrari, come predetto anche da Nico Rosberg. «Alla Red Bull, Vettel mancherà. Sebastian ha lavorato molti anni a Milton Keynes, conosce le strutture e per me, come pilota, nonostante le critiche, è uno dei migliori. Guardando al futuro, di certo non sono messi male: Ricciardo ha mostrato di poter essere un leader mentre Kvyat è un grande talento ma ha ancora bisogno di tempo – ha continuato – Vettel ha portato aria nuova in Ferrari. Se si mette sotto contratto un quattro volte campione del mondo pienamente motivato, il sentimento si trasmette a tutti gli uomini della squadra».

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio