DichiarazioniFormula 1

Mercedes sta già studiando i nuovi regolamenti

Il team di Stoccarda non vuole restare indietro e sta già studiando nel dettaglio i nuovi regolamenti tecnici, che saranno introdotti dal 2022

La Mercedes sta già studiando i nuovi regolamenti che verranno introdotti nel 2022 e che cambieranno le vetture di Formula 1

A breve avrà inizio la nuova stagione di Formula 1, tuttavia la Mercedes si proietta già nel futuro senza perdere tempo. Non vuole farsi sorprendere dai team avversari e sta studiando nel dettaglio i nuovi regolamenti, che mirano a regalare uno spettacolo più divertente. La nuova Mercedes, che si chiamerà W12, verrà presentata il 2 marzo, lo stesso giorno in cui l’Alpine presenterà la sua A521.

James Allison ha ammesso che nonostante siano concentrati sulla stagione imminente stanno già lavorando per il futuro. Infatti, ai colleghi ha così dichiarato: “Stiamo già iniziando a pensare molto seriamente al 2022. Il prossimo anno porterà una rivoluzione completa nei regolamenti tecnici della vettura”.

Ha poi aggiunto: “Tutto quello che abbiamo visto nelle ultime stagioni non ci sarà più a partire dalla fine di questa stagione. Verrà sostituito invece da una nuova generazione di monoposto, che ha un obiettivo tecnico completamente diverso. Si cercherà di rendere le prestazioni delle squadre più simili tra loro, limitando il gap tra la prima vettura e l’ultima”.

MERCEDES: “STUDIAMO I NUOVI REGOLAMENTI SENZA SCORDACI DELLA W12”

La Mercedes comincerà la stagione 2021 come la favorita alla vittoria del titolo costruttori e piloti. Per questo motivo il team non può permettersi di interrompere lo sviluppo della W12, che sarà parallelo allo studio della monoposto 2022. Dunque, non sarà un’impresa semplice per il team tedesco, che dovrà dividere le proprie risorse restando nel budget concordato (145 milioni di dollari).

Il direttore tecnico ha così spiegato: “Questo cambiamento è così grande e le vetture così diverse, che dovremo spendere gran parte delle nostre risorse tecniche durante il 2021 per assicurarci di essere pronti. Dovremo progettare una buona macchina che possa essere sviluppata decentemente negli anni a seguire. Quindi, ci stiamo impegnando molto, pur rispettando il limite dei costi concordato. Non abbiamo ancora iniziato a correre la stagione 2021, eppure dobbiamo già pensare a come gestire le nostre risorse. Dobbiamo pensare al 2021 gettando della basi solide anche per il futuro e questi interessanti regolamenti”.

 

Seguici anche su Twitter!

Chiara De Bastiani

Sono Chiara, ho 20 anni e studio scienze e tecniche psicologiche. Sono appassionata di motori e il mio amore per la Formula 1 è cresciuto piano piano insieme a me. Infatti, la seguo sin da quando ero piccolina, grazie a mio papà. Ho molte altre passioni e interessi che coltivo tra cui la danza, i viaggi, la montagna, la musica e l'arte. Sono un'inguaribile sognatrice che spera un giorno di poter lavorare in questo mondo fatto di passione, motori ed emozioni.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.