Formula 1

Mercedes pagherà per il 2020 l’iscrizione più alta di sempre

La scuderia di Brackley dovrà versare per la prossima stagione una quota di quasi cinque milioni di dollari

La Mercedes verserà $5,490,812 alla FIA per la partecipazione al campionato 2020, battendo il proprio record. La quota costituisce la più alta somma mai pagata per prendere parte ad una stagione di Formula 1

Che la Formula 1 fosse uno sport costoso non è oggetto di mistero e lo sanno bene i ragazzi residenti in quel di Brackley. Oltre ai costi di sviluppo e mantenimento della squadra, ogni scuderia deve far fronte alle somme da versare alla Federazione. A breve la FIA busserà alle porte dei team e come ogni anno richiederà una quota d’iscrizione per la stagione a venire. Purtroppo per Mercedes, essere al top in questo caso non è il massimo.

La richiesta della FIA prevede una quota base per ogni team, più un sovrapprezzo per ogni punto conquistato la stagione precedente. La scuderia vincitrice del campionato costruttori vede addebitarsi una tariffa maggiorata proprio per quest’ultima voce. Fresca vincitrice del sesto campionato consecutivo, con i 739 punti ottenuti quest’anno la Mercedes batterà il record per l’iscrizione più alta di sempre. Nonostante le Frecce d’Argento avessero chiuso la stagione 2016 con 765 punti, le cifre da versare sono state aggiornate negli ultimi anni seguendo lo US Consumer Price Index.

I NUMERI IN GIOCO

Parlando di numeri bruti, ad ogni squadra è stata chiesta per il 2020 una tassa minima di $556,509. A questa quota bisogna poi aggiungere $5,563 per ogni punto conquistato, che diventano $6,677 per la squadra vincitrice del campionato costruttori. Mercedes dovrà dunque aggiungere alla prima somma ben $4,934,303 per prendere parte alla prossima stagione. La squadra di Toto Wolff, che già precedentemente deteneva questo primato grazie all’iscrizione per la stagione 2017, vedrà lo stesso record migliorarsi di $200,000.

Segue poi la Ferrari, che con 504 punti in cassaforte verserà nelle casse della Federazione $3,360,261. La Red Bull, per far correre anche nel 2020 Verstappen ed Albon, ha visto addebitarsi “solamente” $2,876,280. Seguono poi, con una richiesta sopra il milione di dollari, McLaren, Renault e Toro Rosso. Fanalino di coda è la Williams che sul conto presentato dalla FIA, oltre il minimo imponibile, pagherà il solo punto conquistato in tutta la stagione da Kubica ad Hockenheim.

Pubblicità

Matteo Tambone

Mi chiamo Matteo, sono uno studente di Laurea Triennale in Fisica presso l'Università Federico II di Napoli. Velista e windsurfer, mi piace considerarmi uno sportivo a tempo pieno. Appassionato di Motorsport in tutte le sue forme, seguo la Formula 1 da sempre ed è uno dei miei argomenti di discussione preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button