DichiarazioniFormula 1Gran Premio Austria

Mercedes: “Ottime sensazioni, ma il venerdì non conta troppo”

Il Team di Toto Wolff ha chiuso la seconda sessione di prove libere piazzandosi in prima e seconda posizione. Cauto ottimismo e duro lavoro per migliorare ancora

Le Frecce d’Argento cambiano abito ma il passo, per ora, rimane vincente. Sotto la nuova livrea nera, stessa grinta e velocità, ma è presto per parlare

Per la seconda volta consecutiva dall’apertura di questa nuova stagione, Mercedes si è confermata la più veloce sul tracciato di Spielberg, con Lewis Hamilton e Valtteri Bottas che hanno ottenuto rispettivamente la prima e la seconda posizione.
Dalle parole dei protagonisti, trapela la gioia di essere finalmente tornati in pista dopo una lunga pausa forzata, che ha costretto tutti i Team a rivedere progetti e ambizioni.
I piloti Mercedes si sono detti soddisfatti della giornata di oggi, ma ci vanno coi piedi di piombo: d’altronde, i veri valori in campo si vedranno da domani con le qualifiche.

MERCEDES: LA GIOIA DI TORNARE IN PISTA

Entusiasmo, voglia di lavorare a testa bassa e speranze, ma senza sbilanciarsi troppo.
Lewis Hamilton è fiducioso ma sa che siamo solo all’inizio: “E’ grandioso essere tornati; è passato molto tempo. La macchina è ovviamente diversa da quella del 2018 che abbiamo usato nei test a Silverstone qualche settimana fa, ma penso che siamo stati anche capaci di migliorare le prestazioni rispetto all’anno scorso, ed è molto positivo. Il tracciato era un po’ grasso e, sebbene il grip stesse migliorando, alla fine ho avuto l’impressione che il miglioramento effettivo fosse marginale. Oggi è andata bene, ma non puoi fare troppo affidamento sulle prove, perché non sei mai a conoscenza della quantità di benzina e potenza usate dagli altri. Quindi, prendiamo con le pinze quel che abbiamo raccolto oggi, tentando di migliorare la macchina e tornare a combattere domani” – ha dichiarato l’inglese.

Anche Valtteri Bottas ci va cauto e spera di trovare il giusto bilanciamento dell’auto prima della gara di domenica: “E’ fantastico essere tornati in macchina. Mi sono goduto ogni singolo giro. Abbiamo fatto numerosi progressi durante l’intera giornata, proprio come ti aspetteresti dopo uno stop così lungo. E’ stato un giorno soddisfacente, anche se abbiamo avuto qualche problema con la mia monoposto verso la fine. Il grip era abbastanza scarso, ma sono sicuro che questo migliorerà durante il weekend. Dobbiamo rimanere competitivi. La nostra più grande sfida sarà trovare il giusto bilanciamento della vettura sulle curve ad alta e bassa velocità  e prepararla al meglio per il giro decisivo di domani, tenendo a mente il nostro passo gara. Siamo solo a venerdì; domani avremo altri dati e una pista migliore a disposizione per capire dove siamo effettivamente” – ha affermato il numero 77 delle Frecce d’Argento.

A parlare è stato anche un ingegnere dei campioni del mondo in carica, Andrew Shlovin, che ha anche riferito di alcuni problemi riscontrati su entrambe le vetture: ” E’ bello essere tornati dopo tutto questo tempo. Abbiamo portato qualche aggiornamento diverso rispetto a quest’inverno durante i test. Per questo motivo, la giornata di oggi è stata abbastanza impegnativa perché abbiamo dovuto controllare che tutto funzionasse bene.  C’è stato qualche problemino con la telemetria di Lewis e il cambio di Valtteri, e non sappiamo ancora bene cosa sia successo. Questa pista non ci è mai andata a genio, ma la macchina sembra funzionare. Dobbiamo ancora apportare qualche modifica, ma sappiamo che la pista domani sarà più calda e questo influenzerà la scelta delle gomme. Dunque, buoni i risultati odierni ma non sappiamo la posizione degli altri. Col caldo sembrano tutti più vicini“.

Topics
Pubblicità

Erika Mauri

Metà brianzola e metà romana, sono laureata in Lingue e attualmente studentessa magistrale di Linguistica applicata nella capitale; da sempre amo scrivere e lavorare con la lingua italiana in tutte le sue forme. Mi definisco una persona dinamica, intraprendente, coraggiosa e amante delle sfide, faccio della mia capacità organizzativa e del problem solving due delle mie qualità migliori, insieme alla facilità di collaborare con altri in gruppo e a un pizzico di anticonformismo. Amo viaggiare e sono appassionata di tecnologia, cinema, musica, lettura e, ovviamente, di Formula 1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button