DichiarazioniFormula 1Gran Premio Azerbaijan

Mercedes in difficoltà a Baku? Lo conferma lo stesso Wolff

Il team principal avverte che la W12 non si adatta per le proprie caratteristiche al tracciato dell’Azerbaijan, ma c’è la determinazione a voler ottenere più punti possibili

Mercedes in difficoltà a Baku? Lo conferma lo stesso Wolff, che avverte che il tracciato dell’Azerbaijan è ostico per le monoposto di Brackley

La Mercedes vuole dimenticare il più presto possibile ciò che è accaduto a Monaco. Toto Wolff avverte che l’Azerbaijan non è la pista migliore per la loro vettura. Si vedrà quindi una Mercedes in difficoltà anche a Baku? Il team principal lo conferma, ma al tempo stesso afferma che sono comunque determinati a cogliere qualsiasi opportunità che si presenterà, dopo le dure lezioni apprese nel Principato. Wolff ha paragonato il GP di Monaco ai test pre stagionali in Bahrain. Ricordiamo che durante i test si è vista una squadra in affanno, con poche opzioni per dominare.

Tuttavia, con l’inizio della stagione la supremazia è tornata, ma a Monaco si è rivisto un team in crisi. Wolff però vede nella sua squadra lo stesso spirito combattivo che li ha fatti brillare nelle prime gare dell’anno. Perciò ha dichiarato: “Lunedì mattina ho visto la stessa energia di quando siamo tornati dai test in Bahrain e questo mi rende soddisfatto. Abbiamo analizzato il fine settimana, ci siamo posti le domande più difficili e abbiamo imparato lezioni cruciali. Ma anche a Baku rivedremo la Mercedes in difficoltà? Sembra proprio di si.

OTTENERE IL MAGGIOR NUMERO DI PUNTI SUI TRACCIATI NON ADATTI ALLE CARATTERISTICHE E’ FONDAMENTALE

Il tracciato dell’Azerbaijan non è quello ideale alle caratteristiche della Mercedes, ma la squadra è comunque determinata a cogliere ogni opportunità. E’ importante ottenere il maggior numero di punti possibili per riconquistare la leadership in entrambi i campionati. “Baku sarà la prossima gara che vedrà noi della Mercedes in difficoltà. Nonostante sia un circuito cittadino diverso da Monaco, siamo consapevoli che sia un altro tracciato difficile per noi, in quanto non particolarmente adatto alle caratteristiche della W12″, ha affermato il team principal.

“La Red Bull sarà nuovamente forte, mentre sia la Ferrari che la McLaren hanno fatto grandi progressi recentemente. Una cosa su cui dobbiamo concentrarci è cogliere le opportunità che si presenteranno per noi, su quei circuiti che non si adattano alle nostre vetture. Ottenere il maggior numero di punti è importante. I fine settimana come Monaco sono quelli che ti spingono a voler tornare subito in pista. Niente è facile in questo sport ed è per questo che lo adoriamo. Una lotta aperta rende il tutto imprevedibile ed emozionante” ha così concluso Wolff.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.