2019DichiarazioniFormula 1Gran Premio BrasilePirelli

Mercedes: a Interlagos senza Wolff

Il team principal della scuderia tedesca ha fatto sapere che non prenderà parte alla penultima tappa del mondiale, rimanendo in Europa per concentrarsi su altri progetti

Al muretto della Mercedes, il prossimo weekend mancherà una figura importante, che non perde una gara delle Frecce d’Argento dal 2013.

Toto Wolff rimarrà in Europa mentre la Mercedes e i suoi piloti volevano in quel di Interlagos, per disputare la penultima gara della stagione. Nell’anteprima della tappa brasiliana, il team principal ha fatto sapere che rimarrà nel continente per lavorare su altri argomenti.

Il Brasile sarà la prima gara a cui mancherò dal 2013. Con entrambi i mondiali conquistati, ho più tempo e più opportunità per rimanere in Europa e concentrarmi su altre tematiche aperte. È fantastico poterlo fare e sapere che la squadra rappresenterà la stella a tre punte sia dentro che fuori la pista”.

UN’IMPLACABILE FAME DI VITTORIE

Nonostante i due mondiali conquistati nelle scorse gare, Wolff è fiducioso e consapevole che la sua squadra non abbia certamente abbassato la guardia. Anzi, secondo il boss della Mercedes tutti faranno il miglior lavoro possibile per assicurarsi la vittoria anche durante gli ultimi due appuntamenti del mondiale.

Sento che sono tutti ancora molto affamati e desiderosi di ottenere più risultati. Non c’è alcun senso di compiacimento, tutti sono ancora determinati a migliorare. È un gruppo di persone stimolante che è pienamente all’altezza di quella che è la Mercedes”.

Insomma, tanto a Interlagos quanto ad Abu Dhabi le due Frecce d’Argento scenderanno in pista con la stessa grinta con cui hanno affrontato le precedenti tappe, lasciando presagire grande spettacolo anche durante le battute finali di questo 2019.

LE SENSAZIONI DI HAMILTON

A sostenere quanto affermato da Wolff è poi anche lo stesso campione del mondo in carica. Il pilota britannico ha infatti dichiarato di non voler mollare la presa durante queste ultime settimane e, anzi, di voler spingere maggiormente la propria monoposto.

Nella mia mente non sono così competitivo. Quindi penso che vada bene così, abbiamo ancora due gare prima della fine, ma lavorerò per ottenere un risultato migliore, anche in qualifica. Ce ne sono ancora due da provare e voglio vedere se riesco a conquistare la pole, magari facendo un giro come quello che ho fatto a Singapore l’anno scorso”.

Topics
Pubblicità

Anna Vialetto

Anna è sinonimo di determinazione, concentrazione e curiosità. Ho sempre studiato e lavorato per rincorrere e realizzare i miei sogni, con l'obiettivo di concretizzarli in quella che è la mia più grande passione: l'automotive. La Formula 1 per me è parte integrante della mia personalità: il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo centimetro, la velocità delle monoposto. Ma soprattutto, tutto il mondo che sta dietro allo spettacolo in pista: l'organizzazione, la comunicazione, il marketing, l'energia...la stessa che, fin da quand'ero bambina, mi ha portata a coltivare questo grande amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close