DichiarazioniFormula 1Formula E

McLaren firma per entrare in Formula E

Il team inglese ha rivelato che dal 2022 potrebbe debuttare nella serie elettrica

A Woking aprono la porta ad un futuro completamente elettrico, firmando l’opzione per unirsi al campionato di Formula E

La McLaren apre i suoi orizzonti e conferma di aver firmato l’opzione per unirsi con un suo team al campionato di Formula E 2022/2023. La data non è casuale, infatti, la McLaren Applied sarà il fornitore esclusivo di batterie per la Formula E, sino al termine del campionato 2021-2022. Dunque il team inglese è stato costretto ad aspettare un anno prima di pianifcare il suo ingresso come team ufficiale.

“Abbiamo osservato da vicino la Formula E per un po’ di tempo, monitorando i progressi di questa serie e la direzione futura”, ha affermato Zak Brown, CEO della McLaren Racing. “L’opportunità di entrare fra più di un anno, cioè al termine del contratto da fornitori di batterie, ci da la possibilità di capire se la Formula E può essere una valida piattaforma di competizione”.

PER AGAG E REIGLE GRANDE SODDISFAZIONE

Anche Alejandro Agag, fondatore della serie elettrica, è soddisfatto dell’interessamento da parte di un team importante, da sempre impegnato in Formula 1, come la McLaren. “Il fatto che la McLaren Racing si assicuri un’opzione per unirsi alla griglia di Formula E dalla Gen3, è una testimonianza dell’impatto continuo del nostro sport”, ha dichiarato.

“Siamo entusiasti che la McLaren Racing abbia deciso di esaminare un potenziale ingresso in Formula E”. ha ammesso Jamie Reigle, CEO della Formula E, ha aggiunto: “Siamo lieti che la McLaren Racing, uno dei nomi più iconici del motorsport, si sia assicurata un’opzione per unirsi alla Formula E. Hanno contribuito immensamente al successo della Formula E come fornitori della nostra batteria Gen2 sistemi”.

“Non vediamo l’ora di lavorare con la McLaren Racing per dimostrare il potenziale sportivo e commerciale della Formula E e ideare modi per elevare la serie a un nuovo livello, come parte della loro valutazione”, conclude Reigle che vede aggiungersi un altro marchio importante al suo campionato.

 

 

Pubblicità

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, sono un ragazzo molisano e studio chimica all'università di Padova. Dal 2018 scrivo per F1World, cercando di trasmettere la mia passione per la Formula 1 in tutti i miei articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati anonimi di navigazione e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti un’esperienza migliore con i nostri servizi.