DichiarazioniFormula 1

McLaren abbassa le aspettative: niente lotta per il titolo 2022

Non è ancora tempo di pensare alla battaglia per il campionato per il team di Woking, la prossima stagione sarà sempre dedicata allo sviluppo

La McLaren si sta dedicando al miglioramento della vettura, ma pensare che già nel 2022 si possa gareggiare per il titolo è azzardato

McLaren sta vivendo una bellissima stagione, soprattutto grazie ai tre podi ottenuti da Lando Norris. Punti importanti che, uniti a quelli di Ricciardo, portano la scuderia inglese al momentaneo terzo posto nella classifica costruttori. Il team di Woking è però ancora molto indietro rispetto alle due forze Red Bull e Mercedes. L’attesa per una vittoria dura dal 2012, quella per un mondiale addirittura dal 2008. Ma non sarà il 2022 l’anno in cui la McLaren potrà lottare per il titolo iridato nuovamente.

Il team principal, Andreas Seidl, smorza infatti gli animi dei tifosi, esaltati dalle splendide prestazioni degli ultimi Gran Premi. “Siamo molto contenti dei progressi che abbiamo fatto negli ultimi due anni ma, allo stesso tempo è importante non lasciarsi prendere la mano ha dichiarato Seidl a Sky Italia. “Il percorso è ancora lungo ma siamo fiduciosi, faremo del nostro meglio e tra qualche anno torneremo dove ci spetta”.

IL GAP CON LE MIGLIORI

La cosa più importante per la scuderia di britannica è continuare la propria crescita come fatto negli ultimi tre anni. Seidl infatti racconta il distacco con le scuderie più importanti: “C’è un motivo per cui Mercedes e Red Bull sono davanti a tutti in questo momento: lavorano meglio, sono squadre migliori, quindi sono avvantaggiate anche grazie alle strutture che hanno“. In casa McLaren manca infatti, per esempio, una galleria del vento, riguardo la quale sono indietro di due anni sulla tabella di marcia.

“Dobbiamo continuare a migliorare come squadra e cercare di fare un lavoro migliore nei prossimi anni, poi penso che tra qualche anno potremo tornare davanti”, ribadisce infine il team principal, non mancando di sottolineare anche le difficoltà aggiuntive dovute al budget cap. I tifosi Papaya dovranno dunque aspettare ancora un po’ di tempo per vedere la propria scuderia battersi per raggiungere traguardi più importanti, ma possono sempre godere dello spettacolo che McLaren sta offrendo nel campionato corrente.

Redazione

News in tempo reale, classifiche aggiornate, foto e video delle gare, F1 live, piloti, team, Gran Premi in diretta web, e curiosità dal grande mondo della Formula 1

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.