DichiarazioniFormula 1

Massa: “Leclerc deve mantenere private le sue frustrazioni”

Massa non apprezza il modo in cui Leclerc attacca la sua squadra, nonostante gli evidenti errori

Massa difende Charles ma lo ammonisce pure! Leclerc non dovrebbe mostrare le sue frustrazioni

L’ex pilota della Ferrari Felipe Massa comprende le recenti frustrazioni di Charles Leclerc con la Scuderia, ma insiste che il monegasco non può permettersi di iniziare una lotta con la sua squadra. In Ungheria lo scorso fine settimana, e non per la prima volta in questa stagione, un passo falso degli strateghi della Ferrari si è rivelato estremamente controproducente per Leclerc. Charles stava conducendo comodamente la gara all’Hungaroring quando è stato chiamato dal suo team per un sfortunato passaggio alle gomme a mescola dura. Una chiamata che ha distrutto la gara di Leclerc e intaccato ulteriormente il mediocre livello della Ferrari nel dipartimento di strategia.
Dopo la gara, Leclerc, sconcertato dalla decisione della sua squadra, ha risposto con rabbia alle domande della stampa. Il suo pomeriggio non è stato che un’altra occasione sprecata per segnare punti importanti e tenersi in corsa per il titolo mondiale. Invece, Leclerc ora si trova a ben 80 punti dietro Max Verstappen della Red Bull nel campionato piloti.

Parlando al podcast “Any Driven Monday” di Sky F1, Massa ha esortato Leclerc a tenere le sue frustrazioni fuori dagli occhi del pubblico. “Beh, decisamente, non è per niente contento”, ha commentato il brasiliano: “Ma devi essere paziente perché se inizi una lotta ora, non aiuterà la squadra”.

“Devi essere paziente. Quindi, anche se non sei soddisfatto delle decisioni, degli errori che stanno accadendo, devi combattere nel modo giusto, professionalmente. Non mostrarlo all’esterno perché, se inizi a mostrarti all’esterno, non aiuti la squadra, anche se quest’anno la Ferrari ha commesso troppi errori. Una lotta all’esterno non li aiuterà”. Affrontando la continua debolezza della Ferrari sul fronte della strategia, Massa afferma che il team deve riorganizzarsi e fare il punto sulle sue decisioni e, alla fine, migliorare.
Ma l’ex pilota di F1 ha detto che alla fine le cose si fermano con il boss della Scuderia, Mattia Binotto, un uomo che Massa conosce bene.

Il problema potrebbe non essere Binotto

“Lo conosco molto bene. Abbiamo lavorato insieme per molto tempo, era un ingegnere dei motori”, ha detto Massa: “Poi è diventato il boss. Quando è diventato direttore tecnico e poi team principal, io non c’ero più. Mattia è un ottimo ingegnere, è un ragazzo molto professionale. Ne capisce molto dal punto di vista tecnico. È anche un bravo ragazzo, a dire il vero. Mi piace anche come persona. Ma alla fine capisci che il risultato non sta arrivando come dovrebbe. Quindi non possiamo assolutamente biasimarlo, ma dobbiamo dire che ne fa parte. Ci vuole sicuramente un po’ più di calma per le decisioni, capire cosa non sta succedendo perché i tanti errori avvenuti ad inizio stagione, in termini di strategia, stanno ancora accadendo”.

Nonostante le carenze della Ferrari in questa stagione, Massa è felice di vedere finalmente la sua ex squadra lottare per la vittoria delle gare ancora una volta su base regolare.
“In realtà è bello vedere la Ferrari di nuovo in lotta. Questo è chiaro per tutti”, ha detto il 41enne che ha poi aggiunto: “Penso che per la F1 sia stato molto interessante, solo vedere la Ferrari tornare a vincere le gare, lottare per il campionato, soprattutto all’inizio della stagione…ma sfortunatamente quest’anno sono accadute così tante decisioni sbagliate o problemi di affidabilità che hanno portato via la Ferrari dalla lotta per il campionato. È un peccato che per la Ferrari il campionato sia già finito“.

Valerio Vanazzi

Classe 1999. Laureato in Storia Contemporanea ma anche Perito meccatronico. Appassionato di cinema e motori, nonché grande tifoso McLaren. Da marzo 2022 redattore per F1world.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.