DichiarazioniFormula 1

Marko: “Verstappen è più maturo rispetto alla media”

Il consigliere della Red Bull non ha dubbi, il suo pilota olandese è molto maturo, al di sopra della media

Il consigliere della Red Bull Helmut Marko, non ha dubbi e afferma di sapere che il suo pilota Max Verstappen è un talento straordinario e l’ha capito fin dal suo primo incontro e ritiene che lo stesso sia più maturo rispetto alla media.

Recentemente Max Verstappen ha firmato il rinnovo del contratto con la Red Bull fino al 2023, questo lo terrà legato al team, come per volere di Marko, ma alimenterà la speranza dell’olandese di vincere il titolo iridato di Formula 1.

Il consigliere della Red Bull in un’intervista  a  motorsport.com ha riflettuto su come già al primo incontro con l’olandese capì che si trattava di una persona speciale: “All’epoca aveve circa 15 anni, di solito parlo con un pilota per circa 20 minuti per avere un quadro della sua personalità e della sua storia, ma con Max mi sono seduto per un’ora e mezza”:

LA MATURITA’

Continuando dice: “Era con un corpo giovane, ma con una mente che era sicuramente dai tre ai cinque anni più matura. Ora il suo sviluppo si è lentamente stabilizzato e la sua età e maturità si sono unite, ma è molto al di sopra della media”.

Dopo il suo primo incontro con Max Verstappen ha ammesso di aver passato tanto tempo con il pilota, perchè stava pensando al modo per metterlo subito in Formula 1: “Se qualcuno ha 15 anni e ha solo un anno di esperienza di Formula, allora questo è un passo audace e anche un rischio non trascurabile. Ma ho visto la maturità che aveva e quanto aveva imparato con i Kart”-

LA RED BULL

L’esordio di Max Verstappen in Red Bull all’età di 17 anni, ha spinto la FIA a introdurre nuovi limiti sui requisiti per l’esordio in un Gran Premio per i giovani piloti, e lo stesso Helmut è convinto che la struttura dei punti per la super-licenza debba essere riformata:

Spero che questo sarà rivisto, perchè ci sono molti piloti che hanno 40 punti ma non il potenziale per avere successo in Formula 1, e poi ci sono molti giovani che avrebbero la velocità ma non i punti neccessari. Max ha scatenato emozioni e reazioni incredibili, ma a posteri lo rifarei”.

Pubblicità

Ruggiero Dambra

Mi chiamo Ruggiero e sono un ragazzo pugliese di 23 anni, studente di giurisprudenza (presso l'Università degli Studi di Bari) e appassionato di Formula 1 fin da bambino. La mia "carriera" come editore inizia nel 2013 con la creazione di un piccolo blog dedicato inizialmente alla cronaca, per poi occuparsi di motorsport. Successivamente ho scritto per diversi siti riguardanti la F1, fino ad iniziare la mia avventura con F1world nel settembre 2018. Quando mi chiedono chi vincerà il mondiale secondo me, io rispondo: "Il migliore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button