2019Formula 1

Leclerc: “Seb mi sta aiutando a crescere”

Il pilota della Ferrari ha amemesso l’importanza del compagno di squadra nel suo processo di crescita

Rivali in pista, ma complici nel box. Il giovane monegasco è cosciente di quanto sia prezioso l’aiuto del tedesco per la sua carriera

C’è chi si diverte a vedere un’aria incredibilmente tesa all’interno del box Ferrari tra Sebastian Vettel e Charles Leclerc. Sicuramente tra i due c’è una certa rivalità, ma il clima in realtà non è poi cosi agitato, come molti credono. Sebastian e Charles, al di là di qualche errore, stanno lavorando bene, facendo crescere bene l’intero team.

Dopo un anno da prima guida in Alfa-Sauber, il giovane monegasco si è dovuto confrontare con un quattro volte campione del mondo. Dopo un inzio comprensibilmente in sordina, Leclerc è venuto fuori alla grande e il confronto con Vettel al momento lo premia. Ma se tutto ciò è possibile, è anche grazie all’aiuto di Sebastian.

Aver avuto un compagno ben più esperto da cui imparare e prendere esempio è stata una risorsa fondamentale per Charles, che lo ha sempre ammesso. “Seb mi sta aiutando parecchio a crescere. Io per esempio non sono abituato a lavorare sull’auto dell’ anno successivo, avendo cambiato squadra ogni anno. Però vedere Sebastian mi aiuta a capire dove indirizzare lo sviluppo e quali indicazioni dare all’ingegnere”, cosi Charles Leclerc agli inglesi di Channel 4.

“Ci sono così tante cose che puoi dire ad un ingegnere, ma se le dici tutte insieme, puoi confondergli le idee. Devi scegliere cosa dire, capire cos’è più importante e in questo Seb mi sta aiutando molto”.

Charles Leclerc ha più pole position e vittorie rispetto a Sebastian Vettel in questa stagione, il che dovrebbe bastare, secondo qualcuno, ad elevarlo a prima guida. Il pilota monegasco ha detto che non è una sua decisione e in entrambi i casi, ha voluto sottolineare che il suo compagno è un quattro volte campione del mondo, mentre lui non ha vinto niente. “Sebastian ha vinto quattro campionati del mondo, io non ho vinto niente”.

“Credo che abbia molta esperienza. È molto veloce, molto forte, sto imparando molto da lui. A fine anno vedremo, non spetta a me decidere chi sarà il umero 1 e il numero 2. Al momento sono felice così e mi sento molto fortunato ad avere Seb accanto a me“, alla facci di chi li vede come i nuovi Hamilton e Rosberg…

La crescita di Leclerc è stata esponenziale nel corso della stagione, specie in qualifica. Nelle prime sette gare, solo in Barhain era riuscito a batter Vettel. Dal GP di Francia a quello di Russia, invece, il sabato ha sempre primeggiato. Tutto il frutto di un intenso lavoro e di un cambio di approccio. “All’inizio era stato abbastanza difficile in gara, forse i miei setup erano troppo aggressivi. Poi ho cambiato approccio e ora è tutto migliorato.”

Ma oltre a conquistare l’apprezzamento dei tifosi (e delle tifose…), Charles ha spesso ricevuto i complimenti da parte di Lewis Hamilton, che ha sempre riservato parole al miele al giovane fenomeno. Leclerc è felice che il cinque volte campione del mondo abbia sempre e solo “cose ​​carine” da dirgli.

“Lewis è sempre stato molto gentile con me e ogni volta che veniva a trovarmi era per dirmi cose carine. Ascoltare questo tipo di cose da tali campioni è sempre un onore”, ha spiegato. “Ero solito a guardare la Formula 1 e c’era sempre Lewis lì, e sognavo di unirmi a lui. Quindi combattere finalmente con lui in pista e vedere le cose carine che mi dice è davvero bello”.

Topics
Pubblicità

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, sono un ragazzo molisano e studio chimica all'università di Padova. Dal 2018 scrivo per F1World, cercando di trasmettere la mia passione per la Formula 1 in tutti i miei articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close