2019DichiarazioniFormula 1

Binotto: “Dobbiamo guardare al futuro imparando dagli errori”

Il Team Principal della Ferrari afferma che non ha senso avere rimpianti, perché il passo importante è la crescita della squadra ottimizzando il risultato di ogni singola gara

La Ferrari afferma che rimpiangerebbe il titolo non ottenuto nel 2019 se, non apprenderebbe dagli errori che le hanno fatto perdere tale opportunità, in questa stagione

Charles Leclerc è salito al terzo posto nella Classifica Piloti durante una fase brillante in cui ha effettuato quattro pole position consecutive, due vittorie, un secondo posto e un terzo posto. Il costante sviluppo aerodinamico sembra aver sradicato le oscillazioni selvagge delle prestazioni che sono costate alla Ferrari, su più piste, durante la prima metà della stagione. Mattia Binotto si è espresso a riguardo.

Motorsport.com gli ha chiesto se è dispiaciuto della piega che la stagione ha preso, dopo aver perso troppo terreno all’inizio, così il Managing Director Gestione Sportiva del team Ferrari ha dichiarato: “Penso che non abbia senso avere rimpianti. Dobbiamo andare avanti e guardare al futuro. L’elemento più importante è imparare dagli errori e assicurarsi che non si ripetano più in futuro. Penso che come squadra stiamo crescendo e questo è importante”.

BINOTTO AFFERMA CHE A FINE STAGIONE TIRERANNO LE SOMME

Le prestazioni e i risultati ottenuti dopo la pausa estiva dalla Ferrari, non sono sufficienti per evitare di perdere ancora una volta entrambi i titoli. Questo fine settimana Leclerc potrebbe essere eliminato dalla contesa matematica, mentre se rimane così com’è, dovrebbe superare Lewis Hamilton di 108 punti nei restanti cinque weekend di gara. “Dovremmo essere focalizzati gara per gara e cercare di ottimizzare il risultato di ogni singola gara”, ha detto Binotto.

Il Team Principal aggiunge, poi, per concludere: “Solo alla fine della stagione possiamo provare a tirare le somme e vedere dove siamo. Sarebbe bello fare meglio dell’anno scorso, dove la Ferrari ha segnato 571 punti ma attualmente ci troviamo a 409, perché ciò dimostrerebbe che almeno come squadra stiamo migliorando. So che abbiamo avuto un brutto inizio di stagione. Faremo i conti alla fine, ma se potremo fare di più, non lo rifiuteremo.”

Topics
Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close