DichiarazioniFormula 1

Leclerc: “In Ferrari non c’è un pilota numero 1 e numero 2”

Il monegasco parla del suo team e della relazione con il suo nuovo compagno di squadra Carlos Sainz

Charles Leclerc è contento che in Ferrari non ci sia un leader: tra lui e Sainz il rapporto è equo

Il giovane monegasco è in Ferrari da tre stagioni, lo spagnolo Sainz è il nuovo arrivato. Molti sono i punti in comune, ma moltissimi sono anche i punti di divergenza tra loro due. Nonostante ciò, la relazione Leclerc-Sainz sembra funzionare bene, con grande impegno e lavoro di squadra da parte di entrambi per risollevare la rossa Ferrari dopo una stagione 2020 davvero poco soddisfacente.

In una conferenza stampa durante i test in Bahrain, parla Leclerc: “Anche se ho passato più tempo in Ferrari di Sainz, e ho più esperienza con la Ferrari, non credo che ci sia un leader, non c’è un pilota numero 1 e numero 2. Penso che Mattia [Binotto, ndr] sia stato chiaro su questo punto, e questo è un bene”. 

Sono qui in Formula 1 per lottare contro i migliori. Penso che Carlos abbia un grandissimo talento e ci impegneremo a vicenda per ottenere prestazioni migliori ogni volta che saremo in pista. Come ho detto prima, niente pilota numero 1 e numero 2, solo equità tra noi”, prosegue il giovane monegasco.

BUONA RELAZIONE, TANTO IMPEGNO E GRANDI SPERANZE

Leclerc, poi, parla anche del suo rapporto con Sainz: ”Penso di non aver mai passato tanto tempo come ho fatto con lui prima di iniziare la stagione, come ho fatto con altri compagni di squadra. Stiamo andando molto d’accordo e stiamo lavorando davvero bene insieme. È interessante vedere ora i dati con lui in macchina, ed è ancora più interessante confrontarli”. 

Io e Carlos abbiamo delle sensazioni molto simili riguardo la monoposto, quindi stiamo andando nella stessa direzione. Sainz, inoltre, sta portando l’esperienza di altre squadre: questo è molto interessante e ci offre nuove strade da esplorare. Anche la mentalità dell’intero team è ancora presente come lo scorso anno. Siamo tutti davvero disposti a spingere per portare Ferrari verso giorni migliori, afferma Leclerc per concludere. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.