Curiosità dalla F1Formula 1Trending Stories

Le 5 rivalità più attese nel 2023

Tra cinquantanove giorni scatterà il mondiale 2023: quali saranno le rivalità più infuocate all’interno dei team? Andiamo a scoprirle insieme

Le 5 rivalità più attese nel 2023,quali saranno? La nuova stagione offrirà vecchie e nuove rivalità che ci faranno sicuramente divertire: scopriamole insieme

Le 5 rivalità più attese nel 2023 che non vediamo l’ora di vedere in pista. Come ben sappiamo, negli sport automobilistici il rivale più temuto, è sempre il proprio compagno di squadra. Un rapporto non facile da gestire, soprattutto quando l’obiettivo comune è solo uno: essere il migliore, diventando campione del mondo.

La nuova line up offre nuove e vecchie rivalità che sicuramente, ci regaleranno delle gare entusiasmanti, con grandi colpi di scena: Andiamo a scoprire insieme chi saranno le cinque rivalità più attese del 2023!

Pierre Gasly e Estaban Ocon

La nuova line-up del team Alpine è una delle più intriganti. All’apparenza i due connazionali sembrano due piloti tranquilli, ma dietro a questa calma apparente cela una grande rivalità, tenuta nascosta ormai da fin troppo tempo. Dalla Francia sono giunte diverse voci che affermano che la grande rivalità tra i due risalga dai tempi dei karting, e che da allora non si sia più arrestata.

Un rapporto che secondo il Team Principal Otmar Szafnauer, avrebbe preso un’altra strada, con i due piloti che hanno avuto modo di riappacificarsi e chiarirsi, con l’obiettivo comune di fare grandi cose con Alpine: sarà davvero così? O la rivalità passata prenderà il sopravvento?

Charles Leclerc e Carlos Sainz

Il Predestinato e lo Smooth Operator, una delle coppie più apprezzate e conosciute. Fra Leclerc e Sainz nonostante l’ottimo rapporto fuori dal paddock, la rivalità in pista si è fatta subito sentire. Nella stagione 2021, anno di debutto del pilota spagnolo in Ferrari, abbiamo visto come Sainz abbia condotto un’ottima stagione, piazzandosi nella classifica piloti proprio davanti a Leclerc.

La stagione 2022 ha invece consacrato il pilota monegasco, considerato il grande rivale di Verstappen. Così così la stagione per Sainz, che ha faticato molto prima di ritrovare il giusto passo. Anno nuovo, tutto si azzera: chi farà meglio nella stagione 2023? Con l’ingresso di Vasseur in Ferrari, verranno nominate le tanto attese gerarchie? Se si, chi sarà il meglio tra i due?

George Russell e Lewis Hamilton

Da una parte un sette volte campione del mondo, dall’altra un ragazzo che dopo una sola stagione in Mercedes viene soprannominato “Mr Consistency”: Russell e Hamilton sono una delle coppie più competitive e solide in griglia. Dopo una stagione in salita della scuderia tedesca, il fine stagione ha portato grandi risultati, come la prima vittoria di George Russell e la prima doppietta Mercedes, nel GP del Brasile.

Uno sogno divenuto realtà per Russell, che comincia ad aspirare a risultati più grandi. Tutt’altra linea quella di Hamilton, fiducioso di puntare all’ambito ottavo titolo, che lo renderebbe il pilota più vincente della storia: Cosa porterà il 2023 alla coppia targata made in England?

Lando Norris e Oscar Piastri

Oltre la nuova coppia targata Alpha Tauri, anche la McLaren gode di una nuova line-up: quella tra Norris e il rookie, Oscar Piastri. Molti credono che il pilota #4 avrà la meglio sul pilota britannico, vista la grande esperienza in Formula 1.
Ma Piastri ha forte aspettative. Vincitore nei campionati di Formula 3 e Formula 2 nella sua prima stagione, un risultato ottenuto solo da Leclerc e Russell, il pilota britannico sembrerebbe avere tutte le carte in regola per condurre un’ottima stagione: chi la spunterà tra i due?

Max Verstappen e Sergio Perez

Infine, ecco una delle coppie più chiacchierate del paddock. La coppia Verstappen-Perez ci ha regalato inaspettati colpi di scena nel 2022, celebre gli scambi di team radio durante il GP del Brasile, dove il pilota olandese si è rifiutato di cedere la posizione al pilota messicano, il quale si trovava in lotta per la seconda posizione nel campionato piloti contro Charles Leclerc.

I retroscena a fine gara sono stati clamorosi, con interessanti risvolti sulla coppia che sembra aver perso tutta la stima avuta in precedenza: riusciranno a ritrovarla e riottenere i grandi risultati raggiunti nella scorsa stagione? Tante domande a cui solo il tempo potrà risponderci, non ci resta che attendere 58 giorni, quando scatteranno i semafori del GP del Bahrain!

Valeria Caravella

Valeria Caravella

La formula 1 è sempre stata una costante nella mia vita, sin da quando la guardavo a cavalcioni sulle gambe del mio papà. Ad oggi c'è la sto mettendo tutta per rendere la mia passione, il mio lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio