Formula 1Gran Premio Brasile

La Mercedes si avvale del diritto di revisione, penalità in arrivo?

Il team di Brackley si avvale dell’articolo 14.1.1 del Codice Sportivo Internazionale per l’incidente tra Hamilton e Verstappen avvenuto in gara, in Brasile, al giro 48. L’olandese verrà penalizzato?

La Mercedes vuole vincere questo Mondiale e farà di tutto per ottenerlo, perciò si avvale del diritto di revisione per l’incidente tra Hamilton e Verstappen

Le polemiche scaturite in Brasile dopo il 48esimo giro ancora non cessano. La Mercedes infatti ha confermato questo pomeriggio che eserciterà il diritto di revisione per il controverso incidente tra Max Verstappen e Lewis Hamilton. Il caso perciò non è ancora chiuso. Lo stesso Michael Masi ieri ha ammesso che gli steward non avevano accesso all’onboard di Max Verstappen. Il team di Brackley non si è fatta sfuggire questa ghiotta occasione.

Riaprire un caso controverso come questo è possibile solo a patto che “si scopra un nuovo elemento significativo e rilevante che non era già a disposizione delle parti che chiedevano il riesame, al momento della decisione in questione”, ciò secondo la sentenza del Codice Sportivo Internazionale. La Mercedes si è così avvalsa del diritto di revisione, accettando l’articolo 14.1.1 del Codice Sportivo Internazionale. Il team di Brackley cercherà di utilizzare l’onboard di Max Verstappen come nuova prova per ottenere una penalità per l’olandese.

“Il team Mercedes-AMG Petronas conferma di aver richiesto oggi il diritto di revisione ai sensi dell’articolo 14.1.1 del Codice Sportivo Internazionale, in relazione all’incidente in curva 4 tra la vettura 33 e la vettura 44 al giro 48 del Gran Premio del Brasile 2021, sulla base di un nuovo test che non era disponibile per gli steward, al momento della loro decisione”, si legge nel comunicato della Mercedes. La decisione di riaprire le indagini non è banale e scontata. Ogni penalità potrebbe costare cara a Max Verstappen.

 

LA LOTTA PER IL TITOLO E’ ANCORA APERTISSIMA

Occorre ricordare che Valtteri Bottas è arrivato appena tre secondi dietro di lui in Brasile, perciò qualsiasi piccola penalità che potrebbero decidere di infliggergli gli steward altererebbe il risultato. Ma l’olandese potrebbe anche ricevere una penalità da scontare in griglia per il Gran Premio del Qatar. Anche in questo caso ciò potrebbe giocare un ruolo determinante in ottica dell’iridato. Max Verstappen è attualmente in testa al campionato con un vantaggio di 14 punti su Lewis Hamilton, mentre per il costruttori, la Mercedes ha 11 punti di vantaggio sulla Red Bull. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio