DichiarazioniFormula 1

La Ferrari punta tutto sul 2022: ”Sarà l’anno giusto”

La scuderia italiana si prepara alla prossima stagione ma in vista delle future modifiche al regolamento punta già tutto sull’anno successivo

La Ferrari punta al 2022 e cerca di risolvere i problemi con il budget attraverso dei programmi ben decisi

La stagione del 2021 non è ancora iniziata e la Ferrari punta già tutto sul 2022. Il prossimo anno potrebbe non essere quello che i tifosi della scuderia italiana si aspettano, ma solo un periodo di passaggio per l’anno successivo. Difatti, bisognerà attendere ancora un po’ per riuscire a rivedere a tutti gli effetti la gloria dei vecchi tempi. Ne è sicuro anche Mattia Binotto, che ha dichiarato che il 2022 sarà la loro opportunità per riuscire a tornare all’apice della Formula 1.

Per la prossima stagione sarà necessario fare i conti con un budget ristretto a causa dei nuovi regolamenti – entreranno in atto alla fine del 2021 – per i quali ci sarà bisogno di alcune modifiche nell’organizzazione interna. Difatti, tutte le risorse al momento disponibili dovranno essere già divise per le prossime due stagioni. Un compito non facile se contiamo che quest’anno non è stato dei migliori per la squadra e che i passi in avanti da dover fare sono ancora molti.

Il 2021 sarà un anno particolare in cui dovremo anche fissare delle priorità tra gli obiettivi di questa stagione e quella del 2022. Da Gennaio potremo iniziare a lavorare al progetto per il 2022, che per noi rappresenta un’importante opportunità grazie alle modifiche al regolamento tecnico. Dovremo destinare molte risorse a questo progetto e sarà importante prendere subito una decisione”, ha dichiarato Binotto.

UNA NUOVA MONOPOSTO?

Le voci che girano su una nuova monoposto in grado di ristabilire la gloria del team Ferrari sono diverse. Eppure, il team principal si è premurato di chiarire ai giornalisti che la SF1000 non può essere gettata via. Verranno certamente apportate delle modifiche, ma sulla vettura attuale. ”Possiamo puntare a finire almeno al terzo posto, ma dobbiamo essere realistici: il divario dal primo posto è troppo grande e il tempo per ridurlo troppo piccolo. Avremo un nuovo propulsore, ma potremmo avere delle carenze sotto altri aspetti”, ha dichiarato.

Nel frattempo, sono stati testati dei nuovi diffusori che hanno aiutato a risolvere i problemi di correlazione tra il simulatore e la pista. Questo sarà certamente utile per i piloti in vista dei prossimo Gran Premio, in particolar modo se si tratterà di un altro anno non facile. Data la situazione non vi sarà spazio per gli errori, tutto ciò che verrà portato in pista dovrà funzionare quasi immediatamente per evitare di arretrare nel programma e dover usufruire di fondi che non sono disponibili.

Infine, sulla questione, Binotto ha dichiarato: ”Non sarà un anno in cui avremo delle evoluzioni ad ogni gara. Potrebbe essere totalmente sbagliato proprio perché abbiamo il 2022 per cui prepararci, e questa sarà una delle difficoltà maggiori da dover affrontare”. La situazione sembra relativamente instabile. I progressi sembrano esserci, ma posticipati. Senza alcun dubbio però l’anno che sta per arrivare potrebbe essere un trampolino di lancio in cui tentare, quantomeno, il ritorno agli albori.

Federica Montalbano

Sono Federica, una ragazza palermitana con la passione per la scrittura e lo sport. Mi definisco una persona timida ma con tanta voglia di condividere le proprie idee, sempre alla ricerca di nuove avventure e nuove persone con cui lavorare in team. Qui, il mio amore per il Motorsport prende vita attraverso gli articoli, permettendomi di seguire insieme a voi tutto quello che succede nel mondo della Formula 1.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.