La Ferrari attorno a Schumacher: i club a Grenoble per Michael!

L’hanno definita una manifestazione silenziosa. Già nella tarda notta di ieri sono stati tanti i pullman che dall’Italia sono partiti in direzione della Francia, di Grenoble, per stare vicini a Michael Schumacher e alla sua famiglia nel giorno del suo 45esimo compleanno. Il pilota tedesco, bloccato in Ospedale dallo scorso 29 dicembre per una rovinosa caduta sulla neve, è tenuto in coma farmacologico e non può ancora essere ritenuto fuori pericolo. «Il 3 gennaio è stato un giorno speciale per la Ferrari e tutti i suoi tifosi. Oggi è il compleanno di Michael Schumacher, in queste ore impegnato nella corsa più importante della sua vita, e a lui vogliamo dedicare un omaggio particolare – si legge nel comunicato inserito nel sito ferrari.com – Sono moltissimi i momenti belli in tanti anni trascorsi insieme e ne abbiamo voluti scegliere 72».

La Ferrari ha deciso di tributargli un omaggio particolare, pubblicando sul suo sito una gallery: «Non è un numero casuale ma è quello che identifica il numero di vittorie conquistate da Michael con la scuderia dal 1996 al 2006: 72 Gran Premi che hanno fatto gioire noi e i milioni di tifosi del Cavallino Rampante sparsi in tutto il mondo. Sono state emozioni indimenticabili che, insieme alla passione, all’impegno e alla dedizione hanno reso Michael per sempre parte della grande famiglia ferrarista. Tutta la Ferrari, a cominciare dal Presidente Luca di Montezemolo e dal Team Principal Stefano Domenicali che sono in continuo contatto con la famiglia di Michael e le persone a lui più vicine, sta seguendo costantemente l’evolversi della situazione. Gli auguri che vogliamo fargli oggi sono doppi, ovviamente! Forza Michael!»

Oltre al messaggio apparso sul sito del Cavallino Rampante, oggi a Grenoble sono arrivati oltre duecento tifosi in rappresentanza degli Scuderia Ferrari Club di Italia e Francia per rendere omaggio all’ex ferrarista nel giorno del suo 45esimo compleanno. Ci sono volute tante ore di viaggio in pullman e in automobile per far sentire e vedere alla famiglia e alle persone più care al pilota tedesco l’affetto dei tifosi che hanno dispiegato il Cuore Ferrari nel parcheggio dell’ospedale.

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.