Formula 1

Jenson Button: «Fernando Alonso in McLaren? È un ottimo pilota»

formula-1-gp-germania-2014-nuovo-ingegnere-jenson-button-mclaren-001

Ormai sono cinque le stagioni corse da Jenson Button in McLaren, e, forse per la prima volta nella sua carriera, si trova a fare i conti con la più grande incertezza a riguardo del suo futuro. Non è ancora arrivato alcun comunicato stampa ufficiale da parte delle parti, ma sembra essere sempre più chiaro come Fernando Alonso a fine stagione lascerà la Ferrari per accasarsi in McLaren. Se lo spagnolo approdasse per davvero a Woking, dove già corse nel 2007, uno tra Kevin Magnussen e Jenson Button verrà fatto in automatico fuori. Tutto dipende su cosa vogliono puntare la Honda e il team di Woking, se sull’esperienza, tenendo quindi il britannico, o sul futuro, allevando il giovane danese. Il rookie si è perso strada facendo dopo lo strepitoso esordio nella gara di debutto mentre Button ha dalla sua parte la grande esperienza accumulata in 15 stagioni in Formula 1.

A farne le spese potrebbe essere proprio Magnussen, nonostante abbia dimostrato, soprattutto in qualifica, di essere spesso più veloce del compagno di box. L’inglese ha un rapporto speciale con la Honda, con la quale ha collaborato per ben sei stagioni, dal 2003 al 2008, quando correva per la BAR e per questo motivo conosce il modo di lavorare del colosso nipponico. Eppure, a prescindere da come vada a finire, l’idea di trovarsi a Woking un pilota come Fernando Alonso, non sembra turbare Button: «Lavorare con un campione del mondo non mi fa paura, mi è già successo in due occasioni in passato, prima con Jacques Villeneuve, quando ero più giovane, e poi con Lewis Hamilton – ha confidato Jenson in un’intervista rilasciata ad Autosport – Credo che Alonso sia un ottimo pilota: è intelligente e sembra essere in grado di imporre il suo volere sugli altri. Quando correvamo con i kart, Fernando era un anno indietro rispetto a me, per cui ci siamo incrociati in molte occasioni, specialmente dai 15 ai 17 anni».

Eppure, nonostante l’attestato di stima, Alonso non è il migliore pilota della griglia di partenza. «Ci sono tre piloti che ritengo i migliori del lotto: Alonso, Vettel ed Hamilton. Non credo che Fernando sia il pilota più veloce sul giro secco; quell’onore, a mio avviso, spetta a Lewis. Penso però che, nel complesso, Alonso sia un ottimo pilota. Non ho idea di come lavori all’interno del team; girano voci sul suo conto a riguardo, sia qui in McLaren che in Ferrari, ma so che è una persona molto intelligente, che vanta competenze tecniche importanti», ha concluso il britannico. Una cosa è certa: se Alonso dovesse veramente finire in McLaren, Button si troverà un ospite scomodo in casa…

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio