DichiarazioniFormula 1

Isola: “Uso obbligatorio di tre mescole? Pirelli aperta al confronto”

Il responsabile di Pirelli si esprime riguardo l’eventualità di inserire l’obbligo delle tre mescole in gara

Mario Isola parla di un’idea discussa qualche anno fa: Pirelli è aperta al dialogo, tenendo presente anche il cambiamento previsto nel 2022

È di recente rilancio la proposta di utilizzare tre mescole in modo obbligatorio durante le gare. Idea discussa circa due anni fa, non è stata poi messa in pratica. Infatti, ad ora, i piloti sono obbligati a utilizzare due delle tre mescole disponibili durante la gara. Ma con i Gran Premi che stanno diventando piuttosto prevedibili in termini di soste, l’idea è stata riproposta. Mario Isola, responsabile di Pirelli, si esprime a riguardo: pur non appoggiando del tutto l’idea, si dichiara completamente aperto alla discussione.

Ai colleghi di GPFans, afferma Isola: “Già un paio di anni fa abbiamo discusso riguardo questa idea. La conclusione è stata che, costringendo i piloti a utilizzare le tre mescole, tutti potrebbero semplicemente convergere sulla stessa identica strategia. Ogni volta che si impongono più vincoli, tutti finiscono per fare le stesse strategie. E questo non è nello spirito di ciò che vogliamo ottenere”. 

Quindi è per questo che l’idea è stata abbandonata un paio di anni fa. Chiaramente è una cosa di cui possiamo apertamente discutere per il futuro. Ma credo che, come ho detto, serva un regolamento che sia facile da capire anche per gli spettatori. Ovviamente, serve incoraggiare strategie diverse ma non complicare troppo le cose con molti vincoli differenti. Questo è probabilmente l’obiettivo principale per il futuro”, prosegue l’italiano. 

PIRELLI IN OTTICA 2022

Poi, Isola, si esprime riguardo il futuro, in particolare, sui cambiamenti che concernono il 2022: “La stagione motoristica 2022 sarà parecchio interessante. Vediamo cosa succede con le nuove monoposto perché, come sapete, sviluppiamo le gomme 2022 con le mule-cars che i team ci hanno fornito per i test”. 

Ci aspettiamo carichi maggiori. Ed, ovviamente, questo ha un impatto sulle gomme. Ma niente di ingente, è solo una normale evoluzione che arriva dai team. Ora stiamo preparando i test post-stagionali ad Abu Dhabi dove tutte le squadre hanno l’opportunità di testare la versione finale del prodotto per il prossimo anno. Sarà fondamentale ottenere informazioni importanti”, afferma Isola per concludere.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.