DichiarazioniFormula 1

Isola: “Nel 2020 gomme a rischio surriscaldamento”

Il responsabile Pirelli commenta la scelta dei team di mantenere le mescole della scorsa stagione

In compenso, secondo l’italiano, sarà più facile portarle in temperatura

Mario Isola, intervistato durante gli Autosport International, ha commentato la scelta dei team di mantenere le mescole utilizzate nella scorsa stagione.

In una condizione di regolamentazione tecnica costante, visto che le norme quest’anno non saranno diverse rispetto allo scorso anno, il  miglioramento dovrebbe essere di 1 secondo, massimo 1,5 secondi al giro”, ha dichiarato il capo del settore automobilistico Pirelli  a Motorsport.com.

I team, come risaputo, hanno votato per mantenere le mescole utilizzate nel 2019. Con la conseguenza che “probabilmente, se dovessimo fare una previsione, potrebbe esserci il pericolo di un eccessivo surriscaldamento.

“Infatti, le nuove monoposto saranno dotate di maggiore downforce e dunque di energia suppletiva”.

MENO PROBLEMI A PORTARE LE GOMME IN TEMPERATURA

Ma Isola, vede in ciò anche un aspetto positivo alla situazione, dato che i team dovrebbero avere meno difficoltà a riscaldare le gomme.

“Se ricordate, all’inizio della stagione 2019, alcuni team si sono lamentati del riscaldamento e in alcune occasioni, è stato difficile riscaldare le gomme”, ha detto.

“Non sarà un problema per quest’anno. Le scuderie conoscono già le gomme e non avranno nulla da imparare, ha concluso l’italiano.

Topics
Pubblicità

Christian Caramia

Mi chiamo Christian e ho 28 anni, vivo a Martina Franca (Taranto). Istruttore di scuola guida nella vita, appassionato fin da piccolo di Formula 1 e del motorsport a 360 °.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close