Formula 1Gran Premio Malesia

Il GP della Malesia farà ritorno in calendario?

In molti chiedono a gran voce il ritorno del circuito di Sepang, ma la Malesia sembra avere altri piani

Il Circus ha smesso di correre in Malesia nel 2017. Da allora molti appassionati desiderano il suo ritorno in calendario

Il ritorno del GP della Malesia sembra però dover attendere ancora qualche anno. Dal 1999 al 2017 è stato una tappa fissa della Formula 1. Nel 2018, a causa dei troppi costi, era già stato sospeso.

Quando all’inizio di quest’anno si è deciso di non correre in Russia a seguito dell’invasione dell’Ucraina, tra i possibili sostituti era apparsa anche Sepang. Tuttavia, la questione si è conclusa con un nulla di fatto.

La pista, progettata da Herman Tilke, si trova nella regione del Kuala Lumpur, territorio che promette sempre molta pioggia. Per questo e per le grandi opportunità di sorpasso, era un gran Premio molto atteso dai fan.

Il GP della Malesia potrebbe tornare tra qualche anno

Nonostante le speranze degli spettatori, l’eventuale ritorno di Sepang non sembra immediato e potrebbe impiegare ancora qualche anno. La priorità del Paese, per il momento, è la stabilità economica del Paese.

Azhan Shafriman Hanif, amministratore delegato del Sepang International Circuit, alla domanda su un possibile ritorno della Formula 1 in Malesia, infatti, ha risposto: “A questo punto, la risposta è no, non per il momento. Forse tra due o tre anni, quando l’economia si sarà stabilizzata“.

Se la Formula 1 dovesse tornare in Malesia, deve dipendere da qualcos’altro, non solo dalla gara. Ci deve essere un altro scopo per cui stiamo facendo F1. Dobbiamo guardare al rebranding, a come monetizzare la piattaforma. Dobbiamo parlare di trasferimento tecnologico, sviluppo dei talenti e sostenibilità ambientale“, ha concluso l’amministratore delegato.

Silvia Gentile

Sono Silvia, vengo da Torino e sono laureata in Discipline della Arti, della Musica e dello Spettacolo. L'amore per la Formula 1 è nato solo qualche anno fa, in maniera improvvisa e inaspettata, ma da allora uno dei miei desideri è quello di raccontarne le vicende e i protagonisti a chiunque abbia voglia di ascoltare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio