DichiarazioniFormula 1

Il fan festival di Formula 1 verrà celebrato a Torino

La manifestazione della Classe Regina del Motorsport, tenutasi prima del Gran Premio d’Italia, è promossa dall’Automobile Club Italia e si svolgerà nel capoluogo piemontese

Il presidente dell’Automobile Club d’Italia, Angelo Sticchi Damiani, ha annunciato durante la cerimonia che ha celebrato ieri il 115° anniversario dell’Automobile Club Italiano (ACI), che il fan festival dedicato alla Formula 1 prima del Gran Premio d’Italia, quest’anno si celebrerà a Torino

“Oggi annunciamo un grande evento che sarà organizzato a Torino nella settimana dello storico Gran Premio d’Italia di Formula 1, una festa che riscalderà il cuore degli appassionati di automobili e aprirà le danze delle emozioni che infiniti tifosi provano ormai da anni nel caratteristico circuito di Monza: il fan Festival di Formula 1″, ha così affermato ieri il presidente dell’ACI durante la cerimonia per l’anniversario del Club. Il sindaco di Torino, Chiara Appendino, ha dichiarato che dovrebbero organizzare più eventi per promuovere e diffondere la passione per le corse automobilistiche nella città in cui il Club è stato fondato nel 1905.

CELEBRARE LA STORIA TRAMITE UNA MOSTRA

Il presidente dell’ACI ovviamente si trova d’accordo con tutto ciò e a riguardo ha affermato:“Sono particolarmente entusiasta di celebrare questi 115 anni. Siamo nati a Torino e siamo stati qui fino al 1927. Oggi celebriamo di nuovo la nostra storia qui, al Museo Nazionale dell’Automobile, di cui siamo membri” . Durante l’evento, l’ACI ha anche inaugurato la mostra “La storia dell’ACI è la storia dell’automobile“, che raccoglie le dodici vetture più importanti nella storia dell’automobilismo italiano.

Queste sono la Fiat 500 del 1937, la Lancia Stratos del 1974, la Fiat 18/24 CV del 1908, la Isotta Fraschini 30/40 CV del 1910, la Fiat 525 SS del 1931, l’Alfa Romeo 8C del 1934, la Fiat 8V dal 1954, la serie Lancia Aurelia B20 V del 1956, la Maserati 3500 GT Touring Coupé del 1961, la Lamborghini Miura del 1971, la Ferrari F40 del 1990 e la Ferrari SP Monza dal 2018. Sarà possibile visitare gratuitamente la mostra fino a domenica 26 gennaio.

Topics
Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close