DichiarazioniFormula 1Gran Premio Arabia Saudita

Il circuito dell’Arabia Saudita sarà presentato il 18 Marzo

Il paese ospiterà un Gran Premio di Formula 1 per la prima volta nella sua storia nel mese di Dicembre

L’annuncio è arrivato in mattinata con un post su Twitter

Basterà aspettare soltanto 48 ore per scoprire le caratteristiche del circuito che nel prossimo dicembre ospiterà la Formula 1 in Arabia Saudita. Gli organizzatori, infatti, hanno annunciato su Twitter che presenteranno la pista questo giovedì, il 18 Marzo. Le uniche cose che i promotori hanno fatto trapelare è che il circuito dovrebbe abbracciare il lungomare di Jeddah e che avrà il giusto mix tra lunghi rettilinei e curve più strette.

DOMENICALI E HAMILTON SMORZANO LE POLEMICHE

La scelta di far sbarcare il circus della Formula 1 in un paese così controverso dal punto di vista dei diritti umani ha ovviamente sollevato qualche polemica, che Stefano Domenicali e Lewis Hamilton hanno subito smorzato. “Zero vergogna ad andare in Arabia Saudita. La Formula 1 ha un ruolo da svolgere in qualità di ambasciatrice nella promozione di determinati valori in tutte le zone del mondo. Lo sport può dare una spinta importante ad un processo di rinnovamento ed evoluzione ed è di questo che stiamo parlando con gli organizzatori sauditi“, ha detto nei giorni scorsi il CEO di Liberty Media.

Nei mesi precedenti anche Lewis Hamilton, da sempre in prima linea su temi così delicati, si era espresso con parole simili. “Molti pensano che sia più corretto boicottare le gare in questi paesi: io penso invece che non dobbiamo chiudere quelle aree, piuttosto capire come possiamo impegnarci di più, come possiamo davvero utilizzare la nostra piattaforma per incoraggiare e spingere il cambiamento. I diritti umani non sono una questione politica. I diritti umani dovrebbero essere uguali per tutti e continueremo ad andare in tutti quei Paesi dove questo è un problema“, ha concluso il campione del mondo in carica.

Danilo Tabbone

Mi chiamo Danilo, ho 20 anni, vengo dalla Sicilia e studio all'Università di Palermo. La Formula 1 è la mia più grande passione, la seguo da quando ero bambino, e le emozioni che mi suscita sono parte integrante della mia personalità. Dal 2020 scrivo per F1world.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.