Analisi della redazioneFormula 1Pagelle

I promossi del 2020 | Antonio Giovinazzi

Stessi punti di Raikkonen, spesso meglio in qualifica e mago delle partenze: al pugliese ora manca solo un’auto competitiva

Il pilota di Martina Franca è cresciuto rispetto al 2019, ma nel 2021 si attendono conferme

Antonio Giovinazzi ha iniziato e condotto la stagione 2020, esattamente come aveva concluso il 2019. Durante l’anno Antonio è sempre stato vicino, e molto spesso davanti, al compagno di squadra Raikkonen in qualifica e più volte in gara ha fornito prove consistenti, dimostrazione di una crescita graduale. Ad essere peggiorata invece è stata l’Alfa Romeo, che ha concluso il campionato con 49 punti in meno rispetto allo scorso mondiale.

La stagione del pilota pugliese è iniziata nel migliore dei modi, con un bel nono posto in un rocambolesco Gran Premio d’Austria. Nelle successive gare, senza troppi colpi di scena sono venuti fuori i limiti dell’Alfa Romeo Racing, e cosi sia Giovinazzi che Raikkonen non hanno potuto inventarsi granchè, se non in partenza. Gli scatti al fulmicotone sono diventati un marchio di fabbrica dell’italiano, che complessivamente, solo nel corso dei vari primi giri ha guadagnato un totale di ben 46 posizioni.

Antonio Giovinazzi, nel 2020, ha centrato tre volte la top ten, in Austria, in Germania e ad Imola, conquistando quattro punti, cosi come Raikkonen e il diciassettesimo posto in classifica piloti. Positvo lo score in qualifica con Kimi: nelle prove cronometrate del sabato Antonio 9 volte su 17 ha battuto il finlandese, ottenendo una volta il Q3 e quattro volte il Q2.

MENO ERRORI E PIU’CONCRETEZZA: LE REGOLE PER GUADAGNARSI IL RINNOVO

Nota dolente dell’anno, il GP del Belgio: a Spa, esattamente come nel 2019, Antonio ha concluso la gara con un violento incidente mentre era all’inseguimento di Sebastian Vettel. Dunque da rivedere e correggere quest’aspetto in ottica 2021. Giovinazzi ormai è al terzo anno di Formula 1 e non può più permettersi errori da rookie. Il pugliese dovrà darsi da fare e continuare a migliorare, anche perchè nel retrobox scalpitano due cavallini come Ilott e Schwartzman che attendono solo il 2022 per essere piazzati.

Il 2021 è stato conquistato con merito, il sedile nel 2022 andrà sudato ancor di più…

 

Posizione finale: 17° | Confronto col compagno in qualifica: 9-8 (a favore di Giovinazzi)

PROMOSSO | VOTO: 7

Pubblicità

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, sono un ragazzo molisano e studio chimica all'università di Padova. Dal 2018 scrivo per F1World, cercando di trasmettere la mia passione per la Formula 1 in tutti i miei articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati anonimi di navigazione e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti un’esperienza migliore con i nostri servizi.