Formula 1Mercato Piloti F1

Hamilton: entro il GP di Monaco dovrà decidere il suo futuro

Stavolta l’inglese dovrà sbrigarsi prima e decidere cosa fare l’anno prossimo nei prossimi due mesi

La Mercedes stavolta pone un termine alle trattative col campione inglese. Entro il GP di Montecarlo dovrà prendere una decisione

 

Dopo averci tenuto sulle spine fino a poche settimane fa annunciando il rinnovo solo a febbraio, Lewis Hamilton ha deciso di cambiare. Il sette volte iridato stavolta dovrà scegliere il suo futuro entro il Gran Premio di Monaco.

Lo stesso Toto Wolff ha rivelato che questo contratto sarebbe stato una sorta di transizione. Una firma di un solo anno ma con trattative ancora in corso per un eventuale prolungamento. Una decisione che stavolta dovrà essere presa in tempi brevi, in quanto il team vorrà definire al più presto la propria line-up per preparare insieme da subito la stagione del cambiamento, il 2022.

PER HAMILTON LA FORMULA 1 E’ ANCORA UNA PRIORITA’?

Secondo il direttore dell’edizione di Motorsport.com, Franco Nugnes, bisognerà capire le intenzioni di Hamilton. E’ noto a tutti il grande impegno che l’inglese riversa su tematiche sociali come la lotta al razzismo. Lewis vorrà utilizzare ancora la Formula 1 come piattaforma di divulgazione del suo messaggio, o si dedicherà completamente alla nuova fondazione creata da Mercedes per combattere le disparità?

E’ lì che si deciderà la futura line-up. In caso di permanenza del campione del mondo in carica, sarà Bottas a dover lasciar spazio a George Russell, che ha impressionato tutti nel GP di Sakhir, compreso Ola Kallenius. Secondo alcune voci, infatti, pare che lo svedese abbia chiesto esplicitamente di avere in macchina il talento classe 1998, dalla prossima stagione.

Dunque ora sta tutto nelle mani di Lewis Hamilton che avrà a disposizione quasi tre mesi prima di decidere cosa fare. Una decisione molto importante dal quale dipenderà non solo il suo futuro, ma anche quello di Valtteri Bottas. Per il momento quindi sembra accantonata l’ipotesi Max Verstappen che spesso era stato designato come l’erede del britannico.

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, sono un ragazzo molisano e studio chimica all'università di Padova. Dal 2018 scrivo per F1World, cercando di trasmettere la mia passione per la Formula 1 in tutti i miei articoli.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.