DichiarazioniFormula 1

Hamilton dubita che questo inverno sarà il più difficile

Il pilota britannico pensa che questa pausa invernale non sarà più complicata rispetto a quelle precedenti, perché si concentreranno al massimo sui loro obiettivi

Lewis Hamilton afferma che, secondo lui, questa pausa invernale non sarà più difficile rispetto le pause invernali precedenti per la Mercedes

Lewis Hamilton afferma che per raggiungere l’obiettivo prefissato da lui e dal team di Brackley, ovvero diventare la prima squadra con sette doppi titoli, bisogna prepararsi con una mentalità diversa rispetto a quella avuta fino a questa stagione. Per la stagione del 2020 è prevista una griglia molto rigida, poiché verranno applicate le stesse regole per la sesta stagione di seguito. Ciò nonostante, il sei volte Campione del Mondo afferma che ciò non significa che l’inverno sarà più duro rispetto ai precedenti.

“Non credo che quest’anno la sfida sia maggiore rispetto gli anni passati. Sono gli stessi ritmi che manteniamo con costanza ogni anno. Si cerca di superare i limiti per raggiungere un obiettivo altissimo che è quasi impossibile, quindi non cambia nulla per noi perché saremo più determinati che mai, ha dichiarato il pilota britannico nelle dichiarazioni del portale web Crash.net. Sebbene Hamilton non abbia il potere di sapere con certezza quali team saranno assiduamente in competizione con la sua Freccia d’Argento, crede che la Red Bull dovrà essere presa in considerazione dopo i grandi progressi che ha effettuato quest’anno.

IL BRITANNICO AFFERMA CHE IN MERCEDES PENSANO AL PROPRIO LAVORO SENZA DAR PESO A QUELLO DEGLI ALTRI

A tal proposito Lewis Hamilton ha aggiunto: “Non so con certezza in che situazione si troveranno il prossimo anno. In generale, entro la fine dell’anno, sono forti. Ci sono circuiti in cui sono davvero forti, l’anno scorso lo sono stati in Brasile e ad Abu Dhabi, qui hanno fatto veramente spiccare la loro velocità. Spesso la loro potenza si manifesta verso la fine dell’anno. Non so onestamente perché sia ​​così.

Per concludere il pilota britannico della Mercedes ha affermato: “Non iniziano la stagione dimostrando la loro forza in pista. Non hanno iniziato la stagione presentandosi più forti di noi o della Ferrari stessa per esempio, ma l’anno prossimo può cambiare. Non perdiamo tempo, noi ci concentriamo semplicemente sul nostro lavoro, cercando di svolgerlo nel migliore dei modi, dando il massimo giorno dopo giorno e non preoccupandoci di cosa fanno gli altri”.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button