DichiarazioniFormula 1Gran Premio Spagna

GP Spagna, Verstappen: “Felice del mio giro”

L’olandese della Red Bull si è dovuto accontentare della seconda posizione, mancando la Pole Position di appena 36 millesimi

Al termine di una qualifica avvincente ed emozionante Max Verstappen non è riuscito a strappare la Pole Position a Lewis Hamilton

Le qualifiche del Gran Premio di Spagna avranno certamente fatto divertire gli appassionati. Lewis Hamilton ha ottenuto la Pole numero 100, e lo ha fatto confrontandosi con un grande rivale. Una manciata di millesimi hanno infatti relegato Max Verstappen alla seconda posizione in griglia di partenza, con l’olandese che guarda comunque con ottimismo in vista della gara di domani.

“È stato un buon giro. Ho leggermente faticato nel Q1, ma alla fine siamo riusciti a trovare il giusto bilanciamento. Nella Q3 credo di aver fatto abbastanza bene in entrambi i tentativi, solo che il secondo è stato condizionato dal vento. E infatti nessuno è riuscito a migliorarsi. Comunque il secondo posto non è male, siamo stati molto forti e sono felice di essere così vicino a Lewis”, ha dichiarato Verstappen ai microfoni di Pedro de La Rosa.

“La strada dalla griglia di partenza alla curva 1 è molto lunga. Ma per sferrare un attacco è necessario avere un ottimo spunto. Il passo pensiamo di averlo, abbiamo avuto buone sensazioni nel long run del venerdì e speriamo di poter fare una bella gara. Con tutte queste curve veloci sarà molto importante gestire bene le gomme e non sappiamo ancora se andremo su una o due soste.”, ha ribadito il pilota Red Bull confermando la sua fiducia in vista della gara di domani.

La prestazione di Verstappen è da evidenziare anche perchè in una pista così breve non è affatto scontato rifilare quasi un secondo al proprio compagno di squadra. Sergio Perez si è qualificato soltanto in ottava posizione, con un grave errore nel primo tentativo. Ed avere il messicano così indietro può forse rappresentare uno svantaggio per Red Bull sulla strategia. Perchè, come già accaduto in Bahrain, Verstappen dovrà tentare di sfidare la Mercedes in inferiorità numerica. Il team anglo-austriaco non è ancora riuscito a mostrare il proprio attacco a due punte.

Danilo Tabbone

Mi chiamo Danilo, ho 20 anni, vengo dalla Sicilia e studio all'Università di Palermo. La Formula 1 è la mia più grande passione, la seguo da quando ero bambino, e le emozioni che mi suscita sono parte integrante della mia personalità. Dal 2020 scrivo per F1world.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.