Gran Premio Spagna

GP Spagna, la griglia di partenza definitiva

Hamilton prenderà il via per la 92esima volta dalla pole position, Verstappen proverà ad insidiare le due Mercedes dalla terza posizione

Pole position per Lewis Hamilton davanti a Valtteri Bottas e Max Verstappen; la griglia di partenza del GP di Spagna

Pole numero 92 per Lewis Hamilton nel sabato catalano, che batte di pochi millesimi il compagno di team Valtteri Bottas. I due rivali si confermano estremamente ravvicinati in qualifica. Max Verstappen piazza la Red Bull in terza posizione nella griglia di partenza del GP di Spagna, lanciando la lotta alle due Frecce Nere in vista della gara di domani. Il gap è pesante (sette decimi) ma inferiore rispetto all’ultimo Gran Premio, che gli ha consegnato la vittoria.

Chiude la seconda fila la Racing Point di Sergio Perez, davanti al suo team-mate Lance Stroll; il boost di potenza del power unit Mercedes ha permesso alle due ‘Pantere’ di distanziare i rivali alle spalle. Alexander Albon, pur pagando un gap di quasi otto decimi dal compagno, si classifica sesto, davanti alle due McLaren di Carlos Sainz e Lando Norris.

Nona posizione per Charles Leclerc; tra la Rossa del pilota monegasco e la Red Bull in sesta posizioni ci sono solamente una manciata di millesimi. Minimo anche il distacco di Pierre Gasly che si è dovuto accontentare dell’ultima posizione della Q3. Scatterà undicesimo Sebastian Vettel, il primo a poter scegliere la gomma di partenza. Alle sue spalle l’Alpha Tauri di Daniil Kvyat, tredicesimo Daniel Ricciardo. La delusione Renault è confermata dal quindicesimo posto di Esteban Ocon, con Raikkonen che si è messo tra le due ‘Giallone’.

Non hanno passato la tagliola della Q1 le due Haas di Kevin Magnussen e Romain Grosjean (rispettivamente sedicesimo e diciassettesimo). Seguono le Williams di George Russell e Nicholas Latifi; chiude la classifica l’Alfa Romeo di Antonio Giovinazzi. Al momento non è stata comminata nessuna penalità ai venti piloti presenti al via domani.

CURIOSITA’

La Mercedes ha ottenuto la pole numero 100 dall’inizio dell’era ibrida, 200esima per il motore tedesco nella storia della Formula 1. Tutti i piloti che, in questa stagione, avevano sempre battuto il loro compagno di team hanno confermato la statistica; ci riferiamo a Max Verstappen su Alexander Albon, Pierre Gasly su Daniil Kvyat e George Russell su Nicholas Latifi.

Proprio Williams che fa un passo indietro e dopo quattro qualificazioni consecutive alla Q2 oggi non riesce a passare la tagliola con entrambe le vetture. Al contrario, buon risultato per il team Alfa Romeo che con Kimi Raikkonen accede per la prima vola alla Q2 in questo 2020. Continua la striscia negativa per Sebastian Vettel; dobbiamo tornare al suo anno di debutto per trovare un mancato accesso alla Q3 per tre volte consecutive.

PRIMA FILA

1. Lewis Hamilton (Mercedes)
2. Valtteri Bottas (Mercedes)

SECONDA FILA

3. Max Verstappen (Red Bull)
4. Sergio Perez (Racing Point)

TERZA FILA

5. Lance Stroll (Racing Point)
6. Alexander Albon (Red Bull)

QUARTA FILA

7. Carlos Sainz (McLaren)
8. Lando Norris (McLaren)

QUINTA FILA

9. Charles Leclerc (Ferrari)
10. Pierre Gasly (Alpha Tauri)

SESTA FILA

11. Sebastian Vettel (Ferrari)
12. Daniil Kvyat (Alpha Tauri)

SETTIMA FILA

13. Daniel Ricciardo (Renault)
14. Kimi Raikkonen (Alfa Romeo)

OTTAVA FILA

15. Esteban Ocon (Renault)
16. Kevin Magnussen (Haas)

NONA FILA

17. Romain Grosjean (Haas)
18. George Russell (Williams)

DECIMA FILA

19. Nicholas Latifi (Williams)
20. Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo)

Pubblicità

Samuele Fassino

Mi chiamo Samuele, ho 19 anni. Sono un grande appassionato di motori, specie di Formula 1 nella quale spero di lavorare un giorno. Oltre ai motori le mie passioni si estendono al calcio ed alla filosofia anche se, più in generale, mi piace tenermi informato su qualsiasi tema. Sono molto determinato e cerco sempre ottenere il massimo da ogni situazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button