DichiarazioniFormula 1Gran Premio Qatar

GP Qatar, Alonso: “Che qualifica! Avrei guidato tutta la notte”

Alpine ha trovato un buon assetto e l’asturiano si è divertito sul tracciato di Losail. Inoltre ha ribadito che è necessario stare lontano dai guai alla partenza per ottenere più punti possibili

La qualifica per il GP del Qatar è stata divertente per Alonso, grazie anche al buon assetto trovato da Alpine

L’assetto trovato da Alpine ha colto nel segno e ha facilitato Alonso in qualifica, permettendogli di partire da una buona posizione. L’obiettivo? Sicuramente è quello di stare lontano dai guai per ottenere più punti possibili. Lo spagnolo infatti insiste nell’evitare contatti nei primi metri di gara, come è successo in Turchia quando è partito in quinta posizione. L’asturiano ha eguagliato la sua migliore posizione di partenza della stagione in Qatar, qualificandosi quinto.

E’ stata una qualifica divertente per Alonso, soddisfatto anche dal fatto che l’Alpine sembra che abbia trovato il giusto assetto. “E’ andata molto bene. La monoposto era fantastica. E’ un circuito molto divertente, sarei rimasto a guidare tutta la notte. Quando sei a tuo agio con la vettura ti diverti. L’aver trovato un buon assetto è importante” ha affermato lo spagnolo a DAZN F1. Alonso sa già cosa vuol dire iniziare quinto in questa stagione, dal momento che l’ha fatto lo scorso ottobre in Turchia.

STARE LONTANO DAI GUAI ALLA PARTENZA E’ FONDAMENTALE SECONDO L’ASTURIANO

Tuttavia, il due volte campione del mondo non ha un buon ricordo della partenza. Un contatto con Pierre Gasly, che oggi partirà quarto, ha messo fine alle possibilità di ottenere importanti punti. Perciò in ottica gara ricorda quanto sia importante stare fuori dai guai. “L’ultima volta che sono partito quinto in Turchia ero ventesimo all’ultima curva, quindi devo evitare assolutamente ciò”, ha proseguito. Gasly è stato protagonista al termine della qualifica in Qatar. La rottura dell’ala anteriore ha provocato una foratura alla mescola anteriore destra.

Di conseguenza, è stata sventolata la bandiera gialla e Alonso è stato avvisato via radio. In Turchia era già stato indagato per non aver rispettato una doppia bandiera gialla e oggi non voleva che accadesse lo stesso.
“Quando mi hanno avvertito ho pensato di alzare subito il piede per evitare il caos avvenuto in Turchia”, ha dichiarato a riguardo. Alonso partirà con le mescole morbide e ricorda che uno dei suoi punti di forza è la gestione di quest’ultime.

In questo senso, ritiene che potrebbe trarre vantaggio da un non eccessivo degrado dovuto alle basse temperature. “Il run più lungo che abbiamo fatto è stato di 17 giri. Non abbiamo quindi tutte le informazioni a riguardo. Comunque non abbiamo problemi nella gestione delle mescole qui, quindi non aver un determinato degrado penso che sarà sicuramente un vantaggio per noi”, ha così concluso l’asturiano.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.