Formula 1Gran Premio Olanda

GP Olanda, Lewis Hamilton: “Potevo vincere”

Il pilota inglese della Mercedes è stato protagonista di una gara tiratissima fin dalle fasi iniziali della corsa

Partito dalla quarta posizione sulla griglia di partenza del GP Olanda, sin dai primi giri Lewis Hamilton ha mostrato un grande passo nonostante una mescola di svantaggio rispetto ai suoi avversari

A Zandvoort abbiamo rivisto il Lewis Hamilton che tutti conoscevamo. Il pilota inglese della Mercedes, protagonista di una gara tiratissima fin dalle fasi iniziali della corsa, ha rischiato seriamente di vincere il GP Olanda, quindicesima prova del Mondiale di Formula 1.

Tutto sembrava filare liscio come l’olio. Nella seconda parte di gara l’ottimo stint con la mescola più dura di pneumatici ha alimentato le speranze di vittoria di Hamilton, vanificate con l’ingresso della Safety Car.
Ai microfoni di Sky il sette volte Campione del Mondo riporta le sue emozioni sostenendo che aldilà del risultato finale ci siano degli aspetti postivi da cogliere: “Credo che ci siano tanti aspetti positivi ho vissuto in delle montagne russe di emozioni, ero lì per vincere questa gara e vederla sfuggire tra le dita è stato doloroso“.

Il sorpasso che ha dovuto subire da parte di Verstappen in occasione della ripartenza, a seguito del rientro della Safety Car, ha riportato Hamilton a rivivere ciò che è accaduto a Abu Dhabi nel 2021 gettandolo nella frustrazione: “Mi ha ricordato l’ultima gara dell’anno scorso è stato come un dejavù per me, da lì mi è venuta tutta questa rabbia”.

Hamilton: “La macchina è stata fantastica”

La Mercedes sapeva di essere competitiva a Zandvoort e, appositamente per portarsi a casa un risultato importante, a differenza dei diretti avversari aveva programmato la gara dei propri piloti su una sola sosta.
Quando è entrata in pista la Safety Car per il ritiro di Bottas, Verstappen, Russell e Leclerc sono stati richiamati ai box per un ulteriore cambio gomme, montando le Soft, mentre Hamilton ha proseguito in pista con i suoi pneumatici che avevano molti addosso.

Il tutto si è concluso nel peggiore dei modi per il pilota della Mercedes. Verstappen ha superato il britannico nella ripartenza mentre Russell e Leclerc nei giri successivi.

La macchina andava alla grande, mi ha dato sensazioni fantastiche oggi e per tutto il weekend, se non ci fosse stata la Safety Car e se fossimo partiti in prima fila saremmo stati lì con gli altri, con la strategia migliore e con i pit stop che sono stati fantastici, quindi tantissimi aspetti positivi”. Il pilota britannico ha sete di vittoria la quale non arriva per lui dal Gran Premio dell’Arabia Saudita 2021: “Non lascerò che ciò che è accaduto mi abbatta, voglio mantenere la positività e continuare a spingere perché prima o poi quella vittoria la otterremo ne sono sicuro.”

Valeria Caravella

Redazione

News in tempo reale, classifiche aggiornate, foto e video delle gare, F1 live, piloti, team, Gran Premi in diretta web, e curiosità dal grande mondo della Formula 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.