DichiarazioniFormula 1Gran Premio Olanda

GP Olanda, Ferrari: “Abbiamo del margine per migliorare”

Le prime sensazioni e commenti di Charles Leclerc e di Carlos Sainz al termine delle prime prove libere, disputate sul circuito di Zandvoort

Partito il weekend del GP Olanda e primo assaggio di Zandvoort per Ferrari. In FP1 ha chiuso in 3° e 4° posizione, in FP2 ha ottenuto il 1° e 2° posto

Finalmente, dopo tant’attesa sul circuito di Zandvoort, ha preso il via il weekend del GP Olanda, tredicesima prova della stagione 2021 per la Scuderia Ferrari e i suoi piloti. Dopo il tradizionale “track walk” del giovedì, oggi Charles Leclerc e Carlos Sainz hanno potuto provare il circuito a bordo delle SF21.

Niente male come prima giornata, vedendo anche i tempi cronometrati, con la SF21, che in entrambe le sessioni ha dimostrato di avere un buon passo e velocità, su questo tracciato che richiede una configurazione da alto carico aerodinamico. Buono anche nella simulazione del passo gara. Chiaramente dobbiamo vedere come si evolverà la pista sabato, e dove saranno gli avversari.

In tarda mattinata ha preso il via la prima sessione di prove libere, con pista asciutta. Situazione diversa rispetto a una settimana fa a Spa-Francorchamps, tuttavia, la sessione è stata breve. A pochi minuti dal via, la sessione è stata interrotta, con bandiera rossa, causata dall’Aston Martin di Sebastian Vettel ferma per problemi tecnici. Carlos Sainz e Charles Leclerc avevano percorso 12 giri ciascuno con gomme hard. Alla ripresa della sessione, non c’era già più tanto tempo per girare in pista (solo 8 minuti). Da qui la decisione del team di scendere in pista con gomme soft, e lavorare sul giro secco, in preparazione della qualifica. Alla fine, Carlos Sainz è riuscito ad ottenere come miglior tempo 1’11″601, che gli regala il terzo posto, mentre Charles Leclerc è quarto con 1’11″623 (appena 22 millesimi più lento di Carlos)

Nel pomeriggio, si torna in pista per la seconda sessione di prove libere del GP Olanda. Anche in questa sessione, non sono mancate interruzioni, per problemi tecnici o errori da parte degli altri piloti. Zandvoort ha evidenziato quanto sia facile sbagliare, data la presenza della ghiaia nelle vie di fuga. Carlos e Charles sono scesi in pista con gomme medium, per poi passare alle soft, per lavorare sulla simulazione di qualifica. Prova andata molto bene, visti i migliori tempi ottenuti da entrambi. La SF21 ha mostrato un buon passo e velocità anche nella configurazione gara, permettendo a Charles e Carlos di completare rispettivamente 29 e 28 giri. Charles Leclerc ha segnato il miglior tempo in 1’10″902, ottenendo la prima posizione, seguito da Carlos Sainz in 1’11″056.

Una giornata positiva per la Scuderia Ferrari, nonostante sia soltanto venerdì. Ora, il team e i piloti procederanno con le verifiche, analisi dei dati raccolti, per preparare al meglio le qualifiche e la gara. Pertanto, non ci resta che vedere come andrà nella giornata di sabato, durante la terza sessione di prove libere e a seguire le qualifiche del GP Olanda, che scatterà domenica alle ore 15.00.

LECLERC: “ZANDVOORT PISTA DIVERTENTE”

Le prime parole di Charles Leclerc, al termine della sua prima giornata in pista, sul circuito di Zandvoort: “Credo che ci sia ancora del margine per migliorare, ma per il momento siamo soddisfatti. Ovviamente non dobbiamo illuderci perché è soltanto venerdì. Ho la sensazione che i nostri avversari abbiano ancora del potenziale da tirare fuori“.

“Oggi in pista a Zandvoort mi sono proprio divertito: le sopraelevate trasmettono delle sensazioni molto particolari la prima volta che ci passi spingendo. Ma nel complesso tutta la pista è piacevole da guidare”.

In conclusione, Leclerc ha poi aggiunto: “Per quanto riguarda la gara, non credo che ci saranno molti sorpassi. Quindi sarà molto importante assicurarsi una buona posizione sulla griglia di partenza. Il passo gara non è buono come il nostro giro secco, ed è su questo che ci dovremo concentrare maggiormente”.

SAINZ: “LA SF21 MI È PROPRIO PIACIUTA QUI”

Ora, è la volta di Carlos Sainz commentare le due sessioni di prove libere del GP Olanda: “La pista è molto bella e completamente differente da quelle cui siamo abituati. È stato divertente provare traiettorie diverse nel corso della prima sessione di libere, specie sulle curve paraboliche, prima di spingere un po’ di più nel pomeriggio”.

“Me la sono proprio goduta oggi, e avere i tifosi così vicino alla pista è davvero fantastico. Parlando di noi, mi sono sentito immediatamente a mio agio con il bilanciamento della vettura e la performance“.

In conclusione: “Con le gomme soft abbiamo ottenuto delle buone prestazioni, mentre altre vetture competitive sono state penalizzate dalle bandiere e forse è per questo che ci troviamo così in alto in classifica. Di certo abbiamo ancora margine per migliorare, ma si è trattato di un venerdì positivo. La SF21 mi è proprio piaciuta“.

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. I suoi protagonisti: piloti, monoposto, team mi hanno letteralmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari un lavoro.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.