Formula 1Gran PremiGran Premio Monaco

GP Monaco, Leclerc sbatte ma è in pole

Macchina distrutta contro le barriere, ma pole in tasca. E’ finita così la qualifica del monegasco

La Ferrari conferma quanto fatto vedere giovedi conquistando la pole, nonostante un botto nel finale. Adesso da verificare il cambio, perchè in caso di sostituzione scatteranno le consuete 5 posizioni di penalità

In modo rocambolesco, sbattendo nella chicane delle piscine, Charles Leclerc ha conquistato la pole position del GP di Monaco, precedendo Verstappen e Bottas. Carlos Sainz ci ha provato ad andareoltre il quarto posto, ma la bandiera rossa non gli ha permesso di concludere un giro, altrimenti molto positivo. Deludente Hamilton solo settimo.

Q1: TUTTI GIA’ AL LIMITE, BENE LE ALFA, MALE ALONSO

Si sa, in un cittadino come Montecarlo dove le barriere sono vicine e anche un semplice traverso si paga con un botto, è fondamentale la confidenza. Per cui al semaforo verde del Q1 tutti in pista per iniziare a girare. Già dopo i primi giri, si accende la lotta Ferrari-Red Bull, con Mercedes e McLaren.

La sensazione è che la pista sia soggetto ad un miglioramento impressionante e il tempismo con cui si fa il giro è fondamentale. Al termine di una prima sessione tesissima sono stati eliminati: Tsunoda, Alonso, delusione di giornata, Latifi, Mazepin e Schumacher che non ha proprio preso parte alla qualifica dopo aver sbattuto in Q3.

Q2: A SORPRESA FUORI RICCIARDO, STREPITOSO GIOVINAZZI

In Q2 sono Verstappen e Leclerc i primi a scendere in pista per affinare il giro e prepararsi al Q3. Anche la seconda sessione di qualifica è estremamente combattuta. La lotta per entrare in Q3 è serratissima, cosi come quella tra Verstappen e le Ferrari per la prima posizione.

Alla fine anche il Q2 ne riserva di sorprese. Mentre Stroll e Ricciardo vengono clamorosamente eliminati, insieme a Raikkonen, Stroll e Russell. Molto positivo Antonio Giovinazzi che trova il giro perfetto ed entra in Q3.

Q3: FINALE A SORPRESA E LECLERC IN POLE

Il Q3 conferma l’efficienza delle Ferrari, mentre evidenzia le difficoltà della Mercedes e soprattutto Lewis Hamilton. Dopo dodici minuti di pura adrenalina Charles Leclerc conquista in modo clamoroso la pole position, andando a sbattere all’uscita delle piscine e causando una bandiera rossa.

Al netto dell’incidente felicissimo il monegasco che avrà una chance coolossale in gara. Delusi Sainz e Verstappen che si stavano migliorando e che invece sono stati costretti ad alzare il piede a causa della bandiera rossa.

Bravo Bottas, terzo nettamente davanti ad Hamilton solo settimo. Ottimo lavoro anche di Norris, quinto e di Vettel, ottavo. Per la Ferrari ora occhio al cambio di Leclerc: l’urto contro le barriere è stato pesante e il rischio che possa essere sotituito non è da escludere. In tal caso saranno cinque posizioni.

La griglia provvisoria

Pos No Pilota Team Tempo Giri
1 16 Monaco Charles Leclerc Italy Ferrari 01:10.346 27
2 33 Netherlands Max Verstappen Austria Red Bull 01:10.576 23
3 77 Finland Valtteri Bottas Germany Mercedes 01:10.601 28
4 55 Spain Carlos Sainz Jr Italy Ferrari 01:10.611 25
5 4 United Kingdom Lando Norris United Kingdom McLaren 01:10.620 23
6 10 France Pierre Gasly Italy AlphaTauri 01:10.900 30
7 44 United Kingdom Lewis Hamilton Germany Mercedes 01:11.095 30
8 5 Germany Sebastian Vettel United Kingdom Aston Martin 01:11.419 26
9 11 Mexico Sergio Pérez Austria Red Bull 01:11.573 26
10 99 Italy Antonio Giovinazzi Switzerland Alfa Romeo Racing 01:11.779 28
11 31 France Esteban Ocon France Alpine F1 Team 01:11.486 22
12 3 Australia Daniel Ricciardo United Kingdom McLaren 01:11.598 21
13 18 Canada Lance Stroll United Kingdom Aston Martin 01:11.600 20
14 7 Finland Kimi Raikkonen Switzerland Alfa Romeo Racing 01:11.642 21
15 63 United Kingdom George Russell United Kingdom Williams 01:11.830 24
16 22 Japan Yuki Tsunoda Italy AlphaTauri 01:12.096 13
17 14 Spain Fernando Alonso France Alpine F1 Team 01:12.205 12
18 6 Canada Nicholas Latifi United Kingdom Williams 01:12.366 14
19 9 Russian Federation Nikita Mazepin United States Haas 01:12.958 12
DNP 47 Germany Mick Schumacher United States Haas 00:00.000 0

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, sono un ragazzo molisano e studio chimica all'università di Padova. Dal 2018 scrivo per F1World, cercando di trasmettere la mia passione per la Formula 1 in tutti i miei articoli.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.