Formula 1Gran Premio Monaco

GP Monaco, Ferrari: venerdì a due facce per il Cavallino

Brilla Leclerc, oscurando il difficile venerdì di Sainz: resta ottimo l’inizio di weekend della Rossa, che dà speranze ai tifosi in quel di Monte Carlo

Pareri contrastanti tra Sainz e Leclerc: il monegasco è sicuramente più a suo agio nel venerdì del GP di Monaco, ma tutto sommato si è vista una buona Ferrari

Obiettivo raggiunto in casa Ferrari: girare il più possibile per raccogliere dati in vita del GP di Monaco. Il Cavallino sfrutta al massimo le due sessioni di prove libere del venerdì sul cittadino del Principato, senza commettere sbavature. Ben 141 i giri totali tra Carlos Sainz e Charles Leclerc, con il monegasco abile tanto da ottenere il miglior tempo delle FP2. Buoni risultati anche per il madrileno con un decimo e un sesto posto. Testate tutte le mescole a disposizioni, Ferrari è pronta per affrontare le qualifiche, sempre cruciali in quel di Monte Carlo.

Buon passo gara ma Sainz ha ancora da sistemare

“Sembra proprio che la nostra monoposto sia a punto su questo tracciato perché oggi mi sono sentito davvero a mio agio” dichiara Charles Leclerc. “Dobbiamo mantenere questo ritmo anche domani fin dalle prove libere: guardando i tempi oggi forse ho spinto un po’ più di altri ma l’obiettivo per me era mettermi in condizione di affrontare la qualifica con la giusta confidenza e so già che domani sarà diverso perché tutti spingeranno al limite”. 

“Nel complesso abbiamo fatto un buon lavoro ma dobbiamo restare concentrati su noi stessi. È stato stupendo trovarmi una volta ancora a girare sulle strade di casa e sentire tutto questo supporto. Domani daremo tutto per puntare a un grande risultato” conclude il pilota nato proprio tra le vie del principato. Leclerc non ha, purtroppo, un buon rapporto con il tracciato di casa: solo due volte tra i primi 10, nonostante le due pole position ottenute.

Di diverso parere è Carlos Sainz: “Il mio è stato un venerdì un po’ complicato. Ho faticato a trovare un comportamento costante nella vettura e ho dovuto provare varie soluzioni di assetto. Sul finire della seconda sessione mi sono trovato molto meglio e il long run è stato positivo. Vogliamo mantenere queste buone sensazioni e prepararci bene per la qualifica di domani“. La positività, dunque, è presente ugualmente nelle parole del madrileno. Da aspettare quindi le qualifiche per trarre le giuste conclusioni, ma Ferrari può ritenersi soddisfatta di un profittevole venerdì.

Carlotta Ramaciotti

Da 20 anni appassionata di sport. L'amore per i motori nasce dal papà e cresce insieme alla mamma e a questo si lega la passione per la scrittura. Obiettivo: fare della mia passione il mio lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio