DichiarazioniFormula 1Gran Premio Monaco

GP Monaco, Alonso: “E’ difficile gestire il traffico in qualifica”

Giovedì di libere intenso e complicato per l’asturiano che analizzerà gli aggiornamenti introdotti e le informazioni acquisite per affrontare al meglio la qualifica

Giovedì di prove libere intenso e complicato per l’asturiano a Monaco, che prosegue l’adattamento con Alpine

Fernando Alonso è consapevole che sia lui che Alpine devono analizzare molto bene gli aggiornamenti che hanno introdotto per questo GP. Facendo ciò secondo Alonso si assicureranno di arrivare il più preparati possibile in qualifica, in quanto dovranno fronteggiare anche il traffico. I tempi non sono stati incoraggianti giovedì, ma l’asturiano continua il suo percorso di adattamento con l’A521. Ritorno con il botto per il due volte campione del mondo a Monaco, dopo tre anni di assenza. Durante la prima sessione di libere ha danneggiato la sua ala anteriore, dopo aver colpito leggermente le barriere all’ultima curva.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da FORMULA 1® (@f1)

 

SECONDO ALONSO LA GESTIONE DEL TRAFFICO IN QUALIFICA SARA’ DETERMINANTE 

Nel frattempo, lo spagnolo ha acquisito maggiore confidenza con la vettura. I tempi, a differenza di Portogallo e Spagna, non sono stati dei migliori e nessuno dei due piloti dell’Alpine ha raggiunto la top ten in entrambe le due sessioni. Alonso sottolinea che analizzeranno gli aggiornamenti introdotti per questo fine settimana, con l’obiettivo di arrivare forti e preparati in qualifica. “E’ stato un giovedì intenso, come sempre a Monaco. Penso che abbiamo fatto un buon lavoro effettuando 64 giri complessivamente. Ho acquisito ulteriore confidenza con la monoposto e ne sono contento”.

“Analizzare gli aggiornamenti e le informazioni acquisite durante le due sessioni di prova sarà determinante per affrontare la qualifica nel migliore dei modi”, ha dichiarato Alonso dopo le prove libere. Inoltre evidenzia che la gestione del traffico durante le qualifiche sarà molto importante. Perciò, sostiene che è molto difficile fare un giro totalmente pulito su questo circuito. Infatti ieri si sono verificate diverse battute d’arresto. “Gestire il traffico sarà difficile, ma gestirlo in modo ottimale potrebbe essere la chiave per ottenere un buon risultato in qualifica”, ha così concluso l’asturiano.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.