Formula 1Gran Premio Miami

GP Miami: l’ordine di arrivo in Florida

Clamorosa la vittoria di Lando Norris al GP di Miami. Questo dimostra che con il duro lavoro si può battere anche la Red Bull

La vittoria di Lando Norris conferma che con il duro lavoro si può puntare in alto e persino battere la Red Bull

Prima vittoria di Lando Norris con la McLaren che riesce a battere Max Verstappen il quale termina secondo. Tutti i piloti sono andati a complimentarsi con il numero uno del team Papaya che da tempo cercava questa vittoria. Il passo era ottimo, così come la strategia e il nuovo pacchetto di aggiornamenti.

L’ingresso della Safety Car costringe Max a rimanere in seconda posizione, a seguire la Ferrari di Charles Leclerc. Dopo una bagarre molto accesa con Oscar Piastri, Carlos Sainz riesce a conquistare la quarta posizione.

L’errore in partenza rende difficile l’intera gara per Sergio Perez che conclude quinto, seguito da Lewis Hamilton. Ancora una volta Tsunoda dimostra un’ottima prestazione terminando settimo. Chiudono la top ten Russell, Alonso e Ocon che porta l’Alpine per la prima volta in zona punti nel corso di questa stagione.

L’ordine di arrivo a Miami

Federica Incatasciato

Siciliana, classe '97, a Torino. Ho una laurea magistrale in Ingegneria Biomedica. Sono perfezionista fino al midollo e super scaramantica, cerco di sfruttare sempre il mio tempo in maniera proficua per imparare più cose possibili. Mi piace leggere e scrivere di politica, storia, letteratura e Formula 1. Fin dal liceo ho coltivato la mia passione per le auto da corsa e in particolare per la Formula 1. Essendo un'ingegnere, della Formula 1 mi affascina molto tutto il lavoro che c'è dietro a quelle monoposto, frutto di studio, strategia e collaborazione all'interno del team.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio