DichiarazioniFormula 1Gran Premio Messico

GP Messico, il poleman riceverà il casco di Fangio

Nel 2021 si celebrano i 70 anni dalla prima vittoria iridata in F1 del pilota argentino. Al termine delle qualifiche messicane, il poleman il casco replica del 1951

Il GP Messico, torna nel weekend dal 05 al 07 novembre, con una sorpresa speciale al pilota che otterrà la pole position, ovvero il casco di Fangio

Manca poco al ritorno del GP Messico, dopo un anno di assenza, causa pandemia di Coronavirus. Gli organizzatori stanno preparando un momento speciale, pensato per premiare il pilota che al termine della Q3 conquisterà la pole position all’Autodromo Hermanos Rodriguez, ovvero la consegna del casco di Fangio.

L’occasione è la celebrazione del 70° anniversario del primo titolo conquistato da Juan Manuel Fangio, che ricade quest’anno. La Juan Manuel Fangio Foundation, ha deciso di regalare una replica del casco, con il quale l’argentino, vinse il suo primo campionato, al pilota che sabato otterrà il miglior tempo e quindi la pole position del GP Messico.

“È un grande onore collaborare con la Fangio Foundation, per offrire un regalo d’inestimabile valore a chi conquisterà la pole position durante il nostro evento. Fangio è stato un vero ambasciatore della Formula 1 in America Latina e in tutto il mondo. Sono certo che, a chiunque degli attuali piloti farebbe piacere, avere un casco così iconico nella loro collezione,” ha così commentato il direttore generale del Gran Premio della Città del Messico 2021, Federico González Compean.

La Fangio Foundation, ha annunciato che alla cerimonia di consegna del casco, saranno presenti Sir Jackie Stewart, tre volte campione del mondo di Formula 1, e Fernando Tornello, giornalista argentino.

CASCO REPLICA DEL 1951

Fangio è uno dei migliori piloti della storia della Formula 1. Il suo casco, rappresenta parte della sua eredità e sarà un onore, consegnarlo al pilota che otterrà la pole position del GP del Messico di quest’anno. Il casco serve a ricordare che una vera passione per l’automobilismo, può portarti ai massimi livelli della Formula 1,” ha così sottolineato, Juan José Carli, presidente della Fondazione.

Si tratta di una replica certificata del casco, indossato da Fangio nella stagione 1951, che lo incoronò per la prima volta campione del mondo, al volante dell’Alfa Romeo 159.

In origine, l’azienda inglese Herbert Johnson si incaricò di realizzare il casco, ed è composto da vari strati di fibra, fatto con un materiale che si utilizzava all’epoca, come isolante a protezione contro le scariche elettriche. Inoltre, nella parte interna, c’è un sottile strato di sughero unito a un anello ovale in dura pelle, e una croce di seta.

09 E 10 NOVEMBRE, TRIBUTO AL PILOTA ARGENTINO

Juan Manuel Fangio, è stato il primo pilota a vincere cinque titoli mondiali di Formula 1, nel 1951, 1954, 1955, 1956 e 1957. Inoltre, ha ottenuto 24 vittorie su 51 gran premi disputati in carriera. Fangio muore a Buenos Aires, il 17 luglio 1995, all’età di 84 anni.

Come detto poco fa, nel 2021, si celebrano i 70 anni dalla prima vittoria iridata del leggendario pilota argentino, e la Juan Manuel Fangio Foundation, ha organizzato un evento-omaggio a Balcarce, in Argentina, che si terrà dal 09 al 10 novembre, durante il quale, ci sarà la traslazione dei resti mortali di Fangio in un mausoleo, costruito nel museo intitolato al pilota. Iniziativa, sostenuta da Jackie Stewart, che presenzierà al tributo.

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. I suoi protagonisti: piloti, monoposto, team mi hanno letteralmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari un lavoro.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.