Formula 1Gran Premio Messico

GP Messico, FP3: un team a sorpresa punta alla prima fila

La sintesi della terza e ultima sessione di prove libere a Città del Messico

A Città del Messico certe immagini ci riportano indietro nel tempo: ecco chi punta alla pole per le qualifiche che inizieranno tra poche ore

E’ l’ultimo tentativo che hanno i team e i piloti per prepararsi al meglio per la gara, ma soprattutto per la qualifica. Le FP3 in Messico sono appena terminate, senza particolari difficoltà. Una sessione estremamente importante per questo GP, in quanto bisogna recuperare il tempo andato un po’ perso per i test Pirelli che hanno occupato tutte le prove libere 2 della giornata di ieri a Città del Messico. Vediamo chi sono stati i migliori di giornata, in vista delle qualifiche che inizieranno qui in Italia alle ore 22.

GP MESSICO: I TEMPI DELLE PROVE LIBERE 3

Il miglior tempo di giornata è stato registrato da George Russell, con un crono di 1’18″399. Lo segue a 114 millesimi il compagno di squadra Lewis Hamilton, firmando una prima fila tutta Mercedes. A chiudere la top 3 si posiziona Max Verstappen, a 4 decimi dal primo tempo. Soltanto quarto il poleman di successo di quest’anno, Charles Leclerc, seguito dal campione di casa Sergio Perez e dallo spagnolo Carlos Sainz. Il settimo tempo viene firmato da Lando Norris, che si posiziona così davanti all’Alfa Romeo di Valtteri Bottas.


Chiudono la top 10 Yuki Tsunoda e Alexander Albon. Non riesce a rientrare nei primi dieci Esteban Ocon, così come l’altro pilota Alfa Romeo Zhou Guanyu. Lo seguono Fernando Alonso e Daniel Ricciardo in tredicesima e quattordicesima posizione. Il quindicesimo tempo è di Pierre Gasly, in AlphaTauri. Sedicesimo posto per Lance Stroll, seguito dalla Haas di Mick Schumacher e la Williams di Nicholas Latifi. Chiudono la classifica Sebastian Vettel e Kevin Magnussen.

Alessia Verde

Di Napoli, classe 2002. Studentessa di Lettere Classiche all'Università Federico II. Innamorata follemente della Rossa. Con la Formula 1 è stato amore a prima vista, e nulla riesce a emozionarmi come fa lei. Ma ciò che mi emoziona di più è potervela raccontare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button