DichiarazioniGran Premio Malesia

Formula 1 | GP Malesia 2016, Alonso: “Oggi concentrato sui long run, domani spero nei punti”

Fernando Alonso è chiamato alla rimonta, dovendo partire dal fondo per aver montato il motore aggiornato ieri. Lo spagnolo confida nelle condizioni imprevedibili

Fernando Alonso, dopo aver portato a termine il minimo indispensabile di giri nel Q1, ha seguito le qualifiche del GP Malesia tramite il teleschermo. Lo spagnolo, sapendo di dover scontare una penalità di 45 posizioni per aver montato il motore aggiornato nella giornata di ieri, nelle FP3 si è concentrato sulla preparazione in ottica gara.

Il riscontro sulla pista di Sepang per la McLaren-Honda si è dimostrato positivo, come ha riportato anche Jenson Button, che domani scatterà nono. Fernando Alonso, seppur concorde con il team riguardo all’evitare penalità in Giappone, non nasconde la propria frustrazione nei confronti della penalità che gli ha impedito un possibile start in quarta o quinta fila.

“Nelle libere di ieri siamo stati abbondantemente nella top 10, quindi c’è un po’ di frustrazione dato che ci troviamo in grado di ottenere prestazioni utili ma con una penalità in griglia da scontare” ha dichiarato Alonso. 

“Speriamo, ora che abbiamo fatto scorta di abbastanza componenti per il resto della stagione, di non dover più scontare penalità e partire dal fondo”. 

“Il mio lavoro nell’FP3 questa mattina è stato particolarmente importante. Il nostro obiettivo era quello di effettuare dei long run e raccogliere dati utili per la gara. In qualifica, abbiamo solo completato un paio di giri, con lo scopo di risparmiare più set di gomme possibili per la gara”. 

Come è stato più volte sottolineato dallo stesso Alonso, il GP della Malesia riserva molte sorprese tra colpi di scena in gara e meteo altamente instabile. L’asturiano è quindi convinto di poter trarre vantaggio dalle condizioni e dalla strategia per poter rimontare.

“Sarà interessante vedere come saremo in grado di interpretare le condizioni ed escogitare la strategia giusta. Il nuovo asfalto continua a migliorare rapidamente e, sebbene sia difficile superare 12 vetture ed entrare in zona punti, penso che domani noi saremo in grado di dare ancora qualcosa di piùha concluso.

 

 

Beatrice Zamuner

Mi chiamo Beatrice, ho 20 anni e faccio parte di F1World da 4 anni. Ho frequentato il Liceo Classico Franchetti a Mestre e ora studio lingue a Ca Foscari. Da un anno scrivo anche in inglese e attualmente scrivo e realizzo video per MotorLAT. L’interesse per la F1 è nato dalle vittorie di un giovane ma carismatico Fernando Alonso. Da grande vorrei diventare giornalista sportiva, perché ritengo che unire passione e professione sia la cosa migliore che un individuo possa attuare in tutta la propria vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button