Formula 1Gran PremiGran Premio Italia

GP Italia, penalizzato Verstappen per l’incidente con Hamilton

La collisione tra l’olandese e l’inglese è avvenuta in occasione del 26esimo giro, dopo la sosta del pilota Mercedes

MERCEDES-RED BULL, ATTO II. DOPO I FATTI DI SILVERSTONE, A MONZA VERSTAPPEN E HAMILTON SI SONO BUTTATI FUORI A VICENDA.

L’incidente che ha visto protagonisti il pilota olandese e l’inglese è stato analizzato in Direzione Gara solo a Gran Premio finito. I commissari hanno deciso di infliggere a Max Verstappena una penalità di 3 posizioni da scontare sulla griglia della prossima gara, che si terrà a Sochi, e ulteriori 2 punti sulla patente.

LA RED BULL BALZA SULLA MERCEDES

La collisione è avvenuta in occasione del 26esimo giro. Hamilton aveva appena effettuato la sua sosta e aveva montato le gomme Medium nel tentativo di rientrare davanti all’olandese e tenere la posizione sulla Red Bull numero 33.
In prima variante i due piloti sono arrivati quasi appaiati, ognuno di loro ha cercato di difendere la posizione col chiaro obiettivo di uscire dalla curva davanti al rivale.
Verstappen ha provato ad affiancarsi a Hamilton ma, andando a saltare sui cordoli all’interno della curva ha perso il controllo della sua RB16B. La vettura dell’olandese è letteralmente salita sulla Mercedes dell’inglese. Infatti la ruota posteriore destra della Red Bull ha anche premuto il casco dell’attuale campione del mondo in carica.

PILOTA SALVO GRAZIE ALL’HALO

Per fortuna l’Halo ha protetto il pilota della Mercedes, che è uscito incolume dalla sua W12, andando a evitare il peggio: “Gli avevo lasciato dello spazio quando siamo arrivati alla staccata della prima variante – aveva commentato a caldo Hamilton – Sapeva benissimo che con quella mossa ci saremmo scontrati. Ha continuato a spingere e ha perso il controllo della sua monoposto, finendomi sulla testa. Per fortuna ho solo un po’ di dolore al collo“.

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.